Per la prima volta su motogp.com?Registrati qui

Acquisto Biglietti
acquisto VideoPass

KTM torna per stupire nel mondiale Moto3

KTM torna per stupire nel mondiale Moto3

I piloti del nuovo prototipo KTM Moto3 e Kalex-KTM hanno completato la seconda trance di test ufficiali, ospitata dal circuito di Jerez de la Frontera. Ad occupare la linea più alta della tabella dei tempi in tutte e tre le giornate previste dal programma ci ha pensato il pilota del team Red Bull KTM Ajo Danny Kent.

Accompagnato dalle buone condizioni atmosferiche che hanno caratterizzato la giornata finale dei test spagnoli, Kent ha dominato la classifica dei tempi mettendo a referto un 1:47.1, quattro decimi più veloce del pilota Avintia Racing Maverick Viñales, considerato uno dei favoriti della neonata classe Moto3.

Nelle dichiarazioni seguite alla seconda giornata, il giovane pilota inglese ha espresso positività affermando inoltre di aver fatto registrare tempi più bassi di quanto fatto con il prototipo 125cc utilizzato lo scorso anno. “Mi sento fiducioso e tutto sembra andare per il verso giusto. Oggi siamo anche riusciti a fare una simulazione di gara e ad ogni tornata c’è stato qualcosa di nuovo da imparare”.

Non è stato da meno il suo compagno di squadra, Sandro Cortese, il più rapido dei test di Valencia: è finito a terra venerdì ma è stato poi abile a risalire in sella e mettere a referto una buona prestazione. “Capita di cadere durante i test, quando stai provando a spingere al massimo la moto. Comunque lascio la pista con sensazioni positive”, ha dichiarato Cortese.

Aki Ajo, a capo del team Red Bull KTM Ajo, si è poi mostrato soddisfatto di quanto fatto vedere anche dal suo terzo pilota, l’australiano Arthur Sissis, capace di chiudere la tre giorni di Jerez con un risultato da top ten.

Aki Ajo, Team Boss Red Bull KTM Ajo
“Jerez è un tracciato dalle caratteristiche differenti rispetto a Valencia, e chiaramente ogni pista è un caso a parte. Non abbiamo notato grandi problemi, le moto stanno dando i risultati sperati permettendoci così di concentrarci sulla messa a punto generale del pacchetto. Adesso per il team ed il reparto sviluppo KTM Racing si prospettano tre settimane di lavoro inteso in vista dei prossimi test e dell’inizio della stagione 2012”.

Tags:
Moto3, 2012

Altri aggiornamenti cui potresti esser interessato ›