Acquisto Biglietti
Acquisto VideoPass

Pioggia a Jerez: piloti concentrati sui set up da bagnato

Nel pomeriggio la pista spagnola viene colpita da una pioggia intensa che, seppure di breve durata, costringe i piloti a sospendere momentaneamente i lavori iniziati ieri e a dedicarsi all'analisi dei setting da bagnato dei rispettivi prototipi.

Alle 14:00 del pomeriggio la pista di Jerez de la Frontera, teatro dell'ultimo test ufficiale MotoGP™ della fase prestagionale 2012, accoglie l'arrivo di una fitta pioggia accompagnata da una temperatura ambiente di 18 gradi.

Situazione quindi ideale per testare i setting da bagnato dei prototipi presenti e gli pneumatici a mescola morbida portati in Spagna da Bridgestone per questo tipo di condizioni.

I primi a scendere in pista nella sessione pomeridiana sono i due piloti Repsol Honda Dani Pedrosa e Casey Stoner, il più veloce del venerdì, seguiti dal neo acquisto del team San Carlo Honda Gresini Álvaro Bautista. I tre piloti Honda collezionano rispettivamente un totale di 22 (Bautista), 3 (Stoner), e 25 tornate (Pedrosa).

Proprio lo spagnolo lascia il tracciato intorno alle 17:00 soddisfatto delle buone sensazioni ricevute in sella alla RC213V. Le previsioni per domani parlano di bel tempo, e Pedrosa dedicherà l'ultima giornata a disposizione ad alcune modifiche del telaio e dell'elettronica non testate quest'oggi.

Circa mezzora dopo, intorno alle 14:30, al gruppo si aggiungono anche Jorge Lorenzo (Yamaha Factory Racing), Nicky Hayden (Ducati Team), autore del crono più rapido del pomeriggio (1:40.755) ottenuto nei 20 minuti finali con l'asfalto ormai asciutto, e la coppia Monster Yamaha Tech 3 Cal Crutchlow e Andrea Dovizioso. A causa del repentino cambiamento delle condizioni che ha caratterizzato il sabato, l'italiano rinvia a domani il test di un nuovo setting nell'elettronica della sua M1.

Alle 15:00 circa la pioggia smette di cadere sulla pista spagnola e all'azione si uniscono anche Valentino Rossi (Ducati Team), Randy de Puniet (Power Electronics Aspar) e l'attuale Campione del Mondo Moto2™ Stefan Bradl (LCR Honda).

Poco a poco tutto lo schieramento scende in pista per lavorare in condizioni da bagnato: il ceco Karel Abraham (Cardion AB Motoracing) completa 39 giri con il 2º tempo più veloce (1:41.661), seguito dall'americano Ben Spies (Yamaha Factory Racing), con 26 tornate totali e il 3º crono della giornata (1:41.726).

Capitolo CRT: pomeriggio di intenso lavoro anche per Ivan Silva (Avintia Racing), che in sella alla sua BQR-FTR percorre 37 giri del tracciato spagnolo, James Ellison (Paul Bird Motorsport), e Danilo Petrucci (Came Iodaracing Project).

Per visualizzare i tempi della seconda giornata di test, clicca qui.

Tags:
MotoGP, 2012

Altri aggiornamenti cui potresti esser interessato ›