Per la prima volta su motogp.com?Registrati qui

Acquisto Biglietti
acquisto VideoPass

Rossi: "Fatti passi in avanti, ma rimane il problema col sottosterzo"

Rossi: "Fatti passi in avanti, ma rimane il problema col sottosterzo"

Chiuso quest'oggi l'ultimo test ufficiale MotoGP™ della fase prestagionale 2012. Progressi per la coppia Ducati con il buon sesto posto di Valentino Rossi, ottenuto nel pomeriggio di domenica, e l'ottavo posto dell'americano Hayden.

Soddisfazione per Valentino Rossi, che ha chiuso in crescendo la tre giorni di test MotoGP™ spagnola. L'italiano è riuscito a portare avanti positivamente il lavoro sulla GP12 fino a chiudere con il sesto tempo, a poco meno di un secondo dal leader Casey Stoner e a 1.2 secondi dal risultato del venerdì.

Il compagno di squadra Nicky Hayden ha trascorso un'intensa giornata di lavoro accompagnato dal suo staff, anche se a tempo scaduto si è dovuto accontentare dell'ottavo crono.

Valentino Rossi, Ducati Team
“Sembra che questa moto sia migliore nella parte anteriore e dà qualche informazione in più. Il problema più grande rimane il sottosterzo, quindi dobbiamo cercare di lavorare. Abbiamo fatto passi avanti sull’anteriore ma il problema rimane comunque. Questo è qualcosa che è nel DNA della moto. Quindi il nostro obiettivo è cercare di risolverlo, ma non so se ci si riesca con il setup. In questo test abbiamo lavorato bene. Passo dopo passo posso abbiamo aumentato il feeling con la moto. Purtroppo, siamo partiti da un punto negativo, perché nel secondo test abbiamo seguito la strada sbagliata per migliorare la moto e qui, in particolare abbiamo pagato il venerdì. Forse possiamo fare un po’ meglio e se mi trovassi come oggi il sabato e la domenica potremmo concentrarci sul tempo sul giro. Non penso niente di eccezionale ma potremmo essere un po’ più veloci, quello sì. Sono contento perché il sesto posto rispecchia il nostro potenziale ad oggi. Per me questo è il test più reale e lavoreremo nella stagione per migliorare. Secondo me per il podio sarà una lotta tra Stoner, Lorenzo e Pedrosa che sono molto più veloci di noi, ma in nostro potenziale dipende anche dal tracciato".

Nicky Hayden, Ducati Team
“È stato un giorno di lavoro molto, molto intenso. Abbiamo perso cosi tanto tempo a causa della mia spalla infortunata che, sintetizzando, si può dire che abbiamo dovuto concentrare un’intera stagione di test invernali in un unico fine settimana! Oggi abbiamo provato diverse cose sulla moto e ne abbiamo capite altre. Non sono entusiasta del mio tempo perché pensavo di andare un po’ più forte, ma nei curvoni veloci faccio ancora fatica. Abbiamo del lavoro da fare, è chiaro, ma adesso è tempo di pensare al Qatar. Non vedo l’ora che la stagione inizi perché in ogni caso dopo questa sessione mi sento decisamente meglio: sono quasi al cento per cento della forma e comincio a capire un po’ di più la moto. È arrivato il momento di mettere le carte sul tavolo e vedere a che punto siamo davvero".

Comunicato stampa Ducati Team.

Tags:
MotoGP, 2012, Nicky Hayden, Valentino Rossi, Ducati Team

Altri aggiornamenti cui potresti esser interessato ›