Acquisto Biglietti
VideoPass purchase

I numeri del Grande Premio de Portugal Circuito Estoril

Statistiche e curiosità per iniziare il fine settimana di gara con qualche numero per la testa.

44 – Il primo giorno di prove all’Estoril saranno esattamente 44 anni da quando Salvador Canellas vinse la gara 125 del GP spagnolo al Parco del MontJuich nel 1968. Era la prima vittoria di un pilota spagnolo in 125 per Bultaco.

28 anni – Cal Crutchlow ha registrato il giro più veloce nella gara MotoGP di Jerez. È la prima volta in 28 anni che un pilota inglese fa segnare il giro più veloce nella classe regina, da quando Barry Sheene ci riuscì con una Suzuki nel GP di Sud Africa a Kyalami, gara d’apertura del 1984.

25 – Jorge Lorenzo festeggia 25 anni nel primo giorno di libere di Estoril.

14 – Il GP di Portogallo si è tenuto in 14 occasioni. Le prime due furono però corse in Spagna. La prima nel 1987 a Jarama e nel 1988 a Jerez. Dopo 11 anni di pausa, nel 2000 si apre l’era Estoril che dura fino ai giorni nostri.

10 – Il giorno di qualifiche di Estoril sarà il 10º anniversario del debutto di Jorge Lorenzo a Jerez nel 2002, appena un giorno dopo il suo 15º compleanno.

7 - Il 7º posto di Miguel Oliveira nella gara 125 è stato il miglior risultato di un pilota portoghese sul tracciato casalingo.

5 - Valentino Rossi è il pilota con più vittorie all’Estoril, 5. Lo seguono Toni Elias, Jorge Lorenzo e Alvaro Bautista con tre vittorie ciascuno.

5 - Honda e Yamaha hanno vinto 5 gare ciascuno con le 4 tempi sul circuito di Estoril.

4 - Estoril è uno dei 4 circuiti del calendario dove Ducati non ha mai vinto. Gli altri sono Indianapolis, Le Mans e Silverstone.

2.465 secondi – Il tempo che ha diviso i primi 4 piloti MotoGP a Jerez. Si tratta del tempo minimo registrato fin dalla gara di Qatar 2010 quando Rossi, 1º e Hayden, 4º, arrivarono con 1.876 secondi.

1 – È l’unico GP che manca a Stoner nel calendario. Qui non ha mai vinto in MotoGP.

0.002 secondi - La vittoria di Toni Elias nel 2006 su Rossi arrivò dopo una qualifia in 11ª posizione. Si tratta del distacco minimo mai registrato dall’introduzione del timing elettronico.

Tags:
MotoGP, 2012

Altri aggiornamenti cui potresti esser interessato ›