Acquisto Biglietti
Acquisto VideoPass

Gran Premi Aperol de Catalunya: la conferenza stampa

Il tradizionale appuntamento con i media nell’afoso pomeriggio di Montmeló a poche ore dall’inizio del fine settimana catalano.

Tutto pronto per un nuovo appassionante fine settimana su due ruote e a Montmeló, le stelle della MotoGP si sono ritrovate per il rituale botta e risposta con giornalisti e televisioni nella conferenza stampa del Gran Premi Aperol de Catalunya.

Presenti il leader del mondiale Jorge Lorenzo (Yamaha Factory Racing), Dani Pedrosa (Repsol Honda), Valentino Rossi (Ducati Team), Stefan Bradl (LCR Honda) e Yonny Hernandez (Avintia Blusens MotoGP).

“Arrivo in buono stato di forma,” ha iniziato Jorge Lorenzo. “Sono felice e motivato, correrò nel GP praticamente di casa. Qui ho raccolto grandi risultati e sono convinto che per la Yamaha 1000cc sarà una buona pista. Ovviamente mi auguro l’asciutto, ma il bagnato non ci preoccupa”.

“Stare davanti dopo sfide così al limite soprattutto con Casey e Dani ti obbliga a rimanere molto concentrato. È difficile, ma l’esperienza aiuta”.

Per Dani Pedrosa è stato “ Un ottimo inizio di stagione ed è bello arrivare qui, anche se l’ultima gara non è stata eccezionale. Lo scorso anno non ho corso qui, me la sono vista in TV quindi non vedo l’ora di fare bene. Qui ho già vinto in tre categorie e l’obiettivo è fare bene. È una pista dura per moto e gomme e ci vuole un buon set-up”.

Valentino Rossi ha parlato di test e di speranze, dichiarando: “Siamo stati fortunati la scorsa settimana al Mugello con il tempo. Abbiamo provato qualcosa di nuovo per migliorare la nostra velocità e le performance sull’asciutto. Abbiamo testato un nuovo forcellone e alcune migliorie a livello di elettronica e domani sapremo se abbiamo fatto un passo in avanti. La nostra moto è sempre ottima sul bagnato, ma il nostro obiettivo è l’asciutto. Adoro correre qui e adoro l’atmosfera con i tifosi”.

Il tedesco Stefan Bradl, Campione del Mondo in carica classe Moto2, ha continuato... “Quando arrivo su un circuito che non ho provato prima, il venerdì è sempre un giorno difficile perché posso contare solo sulle referenze della Moto2 dello scorso anno. Mi piace questa pista e proverò ad adattarmi rapidamente”.

Infine ha chiuso Yonny Hernandez, visibilmente emozionato. “È come se fosse casa mia perché il mio team è di qui. Mi piace il tracciato e faro del mio meglio per me, per il team e per la famiglia. Dividere la pista con Valentino, Lorenzo e Pedrosa è un sogno per me”.

Tags:
MotoGP, 2012, Valentino Rossi, Yonny Hernandez, Stefan Bradl, Jorge Lorenzo, Dani Pedrosa

Altri aggiornamenti cui potresti esser interessato ›