Acquisto Biglietti
VideoPass purchase

Nakamoto guarda avanti

Il vice presidente esecutivo di HRC conferma che lunedì Stoner e Pedrosa proveranno le moto 2013 e fa un quadro della nuova line up con Marquez.

C’è soddisfazione negli occhi di Shuhei Nakamoto dopo la conferma che i piloti di HRC per il 2013 saranno Dani Pedrosa, confermato per due stagioni, e Marc Marquez, in arrivo dal team CatalunyaCaixa Repsol Moto2. "Sarà una line-up molto forte," ha affermato senza mezzi termini il presidente esecutivo di Honda Racing Corporation, che punterà su Pedrosa per lo sviluppo della nuova moto mentre non chiederà a Marquez di vincere subito:

"Tutti sanno che Dani è un pilota fortissimo. È vero, non ha ancora vinto il titolo, ma ogni anno ha sempre avuto qualche problema fisico. Quest’anno la sua condizione è ottimale e ora è secondo nel mondiale, mostrando tutto il suo potenziale. Per quanto riguarda Marc non ci aspettiamo troppo alla prima stagione, ma siamo convinti che possa correre fin da subito con i migliori".

"Dani sarà fondamentale per lo sviluppo della moto, come molti piloti Honda lo sono stati in passato. Anche Marc, seppur rookie, sarà molto utile alla causa di Honda"

Parlando di futuro prossimo, ecco i test di lunedì in arrivo. Nakamoto ha aggiunto: "Lunedì avremo due moto completamente nuove. Inizialmente dovevano essere le moto del prossimo anno, ma dobbiamo adattarle alle nuove gomme, per questo abbiamo deciso che se ai piloti piaceranno, continueremo con questi prototipi. Inoltre avremo un nuovo motore con specifiche diverse, soprattutto a livello di potenza".

Nakamoto, non svela granché delle nuove moto, limitandosi ad affermare che "sono molto simili dall’esterno a quelle attuali, ma con differenze sostanziali". "Il chattering rimane il problema principale," continua il manager giapponese, "ma non solo, la gomma davanti si schiaccia troppo e non è una situazione facile".

Tags:
MotoGP, 2012, Repsol Honda Team

Altri aggiornamenti cui potresti esser interessato ›