Per la prima volta su motogp.com?Registrati qui

Acquisto Biglietti
acquisto VideoPass

Lorenzo comanda nella mattinata di test al Mugello

Lorenzo comanda nella mattinata di test al Mugello

Assente Spies, varie novità soprautto in casa Honda e per le CRT di Edwards e dei piloti del team Power Electronics.

Alle 10.00 in punto di questa mattina si è aperta la giornata di test ufficiali MotoGP sul tracciato del Mugello con qualche pilota in meno rispetto al programma originale: alla confermata assenza di Karel Abraham (Cardion ab) e James Ellison (Paul Bird Motorsport), si aggiungono quelle di Danilo Petrucci (Came Iodaracing), Mattia Pasini (Speed Master) e del convalescente Ben Spies (Factory Yamaha Racing).

Primi a scendere in pista sono stati il leader del mondiale Jorge Lorenzo(Factory Yamaha Racing), spesso tra i più puntuali all’ora di provare, e Colin Edwards (NGM Mobile Forward Racing).

Iniziamo proprio dal vincitore del GP di ieri: lo spagnolo è tornato in pista per confermare il lavoro iniziato nei test di Catalunya e Aragon con nuove specifiche per il motore, un motore di prova, diverso da quelli utilizzati questo fine settimana. Al momento è il 99 ad avere il miglior tempo (1’47.435).

In casa Honda c’è grande fermento per le prove con le moto 2013: Dani Pedrosa (2º a 114 millesimi) e Casey Stoner (5º a 365 millesimi) stanno testando i prototipi, già messi a punto in Giappone dal collaudatore Akiyoshi (presente oggi sul circuito) con l’obiettivo di eliminare i problemi di chatter che stanno complicando la stagione in casa Repsol. Lo spagnolo e l’australiano stanno anche provando una nuova specifica disegnata per rendere il propulsore più potente e la moto più guidabile.

Buoni tempi anche in casa Monster Yamaha Tech3 con Cal Crutchlow e Andrea Dovizioso rispettivamente 3º e 4º. Non ci sono novità nel team satellite francese da provare, quindì concentrazione sulla messa a punto del telaio, che secondo l’italiano non era al 100% in gara.

In sesta posizione troviamo il rookie Stefan Bradl (LCR Honda) che sta provando nuove pastiglie dei freni, una nuova pompa freno e nuove componenti di ohlins (forcelle anteriori e sospensione posteriore).

Completano le prime otto posizioni le Ducati di Nicky Hayden e Valentino Rossi, entrambi staccati di poco più di un secondo dalla vetta, mentre Alvaro Bautista e Hector Barberá chiudono il gruppo di piloti ufficiali (9º con il tempo di 1’48.958 e 11º con il tempo di 1’50.004).

In CRT novità in casa Power Electronics con Aleix Espargaró e Randy de Puniet alle prese con un nuovo telaio e nuove componenti. Per Colin Edwards prove con la FTR di Michele Pirro (motore Honda) e con quella di Yonny Hernandez (motore Kawasaki) mentre in casa Avintia si torna a lavorare sul telaio Inmotec.

Tags:
MotoGP, 2012

Altri aggiornamenti cui potresti esser interessato ›