Acquisto Biglietti
VideoPass purchase

Indy, si riparte con Marquez al comando

Il catalano del team CatalunyaCaixa Repsol prova ad allungare su un tracciato in cui è l’unico dei partenti ad aver già conquistato.

Marc Marquez, Pol Espargaró, Esteve Rabat, Toni Elias e Julian Simon. Tanti sono gli spagnoli che in appena due edizioni Moto2 del Red Bull Indianapolis Grand Prix hanno assaggiato l’emozione del podio. Unica eccezione l’inglese Scott Redding, terzo nel 2010.

Quest’anno le premesse per vedere almeno altri due spagnoli ci sono tutte con Marc Marquez e Pol Espargaró ad occupare proprio le prime due posizioni della classifica generale, anche se il pilota del Pons HP 40 Tuenti la divide con Andrea Iannone.

L’italiano, vincitore del GP del Mugello, qui ha raccolto un 4º e un 11º posto rispettivamente nel 2010 e 2011, mentre Tom Luthi, altro dei favoritissimi, è andato a punti solo nel 2010 concludendo in settima posizione.

L’appuntamento di Indianapolis potrebbe essere cruciale per il titolo mondiale di Marc Marquez che con un’altra vittoria aumenterebbe un vantaggio in classifica già considerevole (34 punti). Per altro, con Elias attualmente fuori dalla classe intermedia, il pilota del team CatalunyaCaixa Repsol sarà l’unico pilota in pista con una vittoria sul Brickyard.

Le prime libere Moto2 avranno luogo venerdì alle 17,10 ora italiana, mentre la gara è programmata per domenica alle 18,20. Tommy Aquino sarà l’unica wildcard con il team Fogi e un telaio FRT.

Tags:
Moto2, 2012

Altri aggiornamenti cui potresti esser interessato ›