Acquisto Biglietti
Acquisto VideoPass

Pedrosa in pole a Indianapolis

Dani Pedrosa sfrutta una sessione favorevole e fa segnare il record della pista con Lorenzo e Dovizioso in prima fila. Cadono Spies, Stoner e Hayden. Rossi solo 11º dietro a De Puniet.

Altra sessione complicata per la classe regina dopo l’accidentata qualifica Moto3. In MotoGP le cadute sono solo tre, ma di quelle che contano parecchio: il primo è Casey Stoner, primo candidato alla pole di oggi. L’australiano esce di scena con un highside alla curva 13 nella quale riporta una forte botta alla caviglia destra ed è così in forte dubbio per la gara di domani nonostante la sesta posizione nella sessione.

Le altre due cadute sono per gli idoli di casa Ben Spies (Factory Yamaha) e Nicky Hayden (Ducati Team): il numero 11 cade nello stesso punto di Stoner senza riportare alcun danno mentre il 69, dopo uno spavento iniziale, abbandona la pista in barella, ma cosciente e in buone condizioni. Per ben due volte i commissari di gara sono costretti alle bandiere rosse (Stoner e Hayden).

Non cadono Dani Pedrosa e Jorge Lorenzo che si sfidano a suon di tempi record negli ultimi secondi di sessione: il pilota di Repsol Honda è il primo a trovare il record della pista con il crono di 1’38.813, mentre il leader del mondiale ci prova nel suo penultimo tentativo accusando un decimo netto per poi accusarne 3 nell’ultima possibilità. I due spagnoli saranno al fianco domani nella prima fila del Red Bull Indianapolis Grand Prix con Andrea Dovizioso (Monster Yamaha Tech3) terzo.

Con Spies che perde varie occasioni per mettersi davanti a tutti e si accontenta della 4ª piazza, in seconda fila troviamo anche Stefan Bradl (LCR Honda) e come detto Stoner.

Cal Crutchlow (Monster Yamaha Tech3), Nicky Hayden (Ducati Team), Alvaro Bautista (San Carlo Honda Gresini) e Randy de Puniet (Power Electronics Aspar) completano una top10 dalla quale rimane incredibilmente fuori Valentino Rossi (Ducati Team), 11º a praticamente 2 secondi netti da Pedrosa.

Con il francese miglior CRT, gara in salita per Aleix Espargaró e Yonny Hernandez (Blusens Avintia) che dovranno partire dalla 12ª e 13ª posizione.

Tags:
MotoGP, 2012, QP

Altri aggiornamenti cui potresti esser interessato ›