Acquisto Biglietti
acquisto VideoPass

Marquez da favola, ennesimo trionfo a Brno

Marquez da favola, ennesimo trionfo a Brno

Altra grande vittoria per Marc Marquez in Repubblica Ceca davanti a Luthi ed Espargaró. Ora il vantaggio nel mondiale è di 48 punti. Bene gli italiani Iannone e Corsi entrambi nella top5.

Nonostante delle nuvole poco promettenti, la gara Moto2 viene dichiarata asciutta. 20 giri da percorrere con Pol Espargaró che parte dalla pole e che alla prima curva si mantiene tra i primi con Luthi davanti e Iannone e Marquez subito dietro. La prima caduta importante è quella di Scott Redding (Marc VDS Racing).

Luthi, Espargaro e Marquez provano ad alzare il ritmo: fatica a rispondere Andrea Iannone, mentre ci prova Simone Corsi, ancora alla ricerca del primo podio stagionale. Bene anche Nico Terol, ora sesto alle spalle del duo italiano.

Iannone inizia la sua personale rimonta dalla quinta alla terza posizione, mentre nelle retrovie De Angelis fa segnare il miglior tempo di gara ed è già nono (partiva 18º). L’abruzzese non attende troppo per sferrare un attacco a Marquez che risponde: la sfida tra i due può aiutare Luthi ad aprire un piccolo gap.

A 11 giri dal termine Marquez stacca Iannone e va all’inseguimento dello svizzero Luthi. Più dietro Pol Espargaró, unico con pneumatico a mescola dura sul posteriore, perde terreno in quarta posizione ma la sua strategia prevede una seconda parte di gara più propositiva. Intanto cadono Xavier Simeon (Tech3) e Gino Rea (Federal Oil Gresini).

A 5 giri dal termine Espargaró supera Iannone con bandiere gialle in pista ed è costretto a lasciare strada ma pare non essersene accorto. Iannone passa e si torna nella regolarità. Poco dopo inizia la bagarre con Marquez su Luthi e Espargaró nuovamente su Iannone mentre nelle retrovie è costretto al ritiro anche Claudio Corti a causa di una caduta, fortunatamente senza conseguenze.

Marquez è imprendibile nell’ultimo giro nonostante Luthi rimanga in scia fino all’ultimo istante. Lo svizzero è secondo e sul podio Espargaró è costretto a concedere altri nove punti al connazionale, ora leader con 48 lunghezze. Quarto Andrea Iannone con la Speed Master.

Gran bella sfida anche per la 5ª posizione con Simone Corsi (Came Iodaracing) che precede Alex de Angelis (NGM Mobile Forward Racing) e Johann Zarco (JiR Moto2).

Tags:
Moto2, 2012, bwin GRAND PRIX ČESKÉ REPUBLIKY, RAC

Altri aggiornamenti cui potresti esser interessato ›