Acquisto Biglietti
VideoPass purchase

Corti, frattura a due dita

Nella caduta sul finale di gara a Brno l’italiano, toccatosi con il compagno di squadra, riporta un infortunio alla mano sinistra. A Misano ci sarà.

Il Gran Premio lascia la squadra con la bocca amara: difficoltà nel trovare la formula migliore per affrontare il veloce circuito dei Brno, e una gestione, da parte dei piloti, di un comune momento di gara, con Corti poi fuori pista, costretto a prendere la via di fuga e quindi caduto, riportando la frattura a due dita della mano sinistra.

Claudio Corti

"Un week-end pessimo, finito con un ruzzolone nel quale mi sono fatto male. Ho l'impressione che il motore, non solo il mio, ma anche quello del mio compagno, fosse un po' sottotono. In ogni caso, purtroppo male in tutti i sensi".

Claudio Macciotta (Responsabile tecnico Corti)

"Un gran premio da dimenticare sotto tutti i punti di vista, e concluso da un istante fratricida poco logico".

Luigi Pansera (Team manager)

"Mi dispiace tantissimo per le fratture di Claudio. Ancora di più perché sono conseguenza di una incapacità di gestione, da parte di due compagni di squadra, di un confronto che, considerando anche le posizioni che occupavano non doveva svilupparsi così. È stato il momento che ha completato una gara che aveva già diverse buone ragioni, in pista ma anche in garage, per essere considerata, per quello che riguarda il nostro team, decisamente brutta ed al di sotto delle aspettative. Vogliamo rivederla e riconsiderarla tutti assieme prima di affrontare il prossimo GP, gara di casa e quindi tra le più importanti della stagione, per noi. Non so se Claudio potrà essere al meglio: forse no, ma noi, come collettivo, dobbiamo sicuramente esserlo".

Tags:
MotoGP, 2012, Claudio Corti, Italtrans Racing Team

Altri aggiornamenti cui potresti esser interessato ›