Acquisto Biglietti
VideoPass purchase

Importante pole per Pedrosa

Il pilota Repsol Honda Dani Pedrosa ha centrato la sua quarta pole stagionale in una concitata sessione di qualifiche del Gran Premio di San Marino. L’ultima volta che Dani aveva firmato la pole a Misano era stato nel 2010 in un weekend semplicemente perfetto, che lo aveva visto conquistare la pole, il giro veloce in gara e la vittoria. Dani è il pilota spagnolo con il maggior numero di pole position nella classe regina e con 23 centri uguaglia Max Biaggi in sesta posizione.

 

Dani si è aggiudicato la prima casella della griglia nell’ultimo giro lanciato delle qualifiche, scalzando Jorge Lorenzo per 18 millesimi di secondo. Un turno particolarmente impegnativo per i piloti e i meccanici, impegnati a sfruttare al massimo i 60 minuti di prove per recuperare il tempo perduto nelle tre sessioni di libere a causa delle cattive condizioni meteo.

 

Jonathan Rea, al debutto nel Mondiale MotoGP, è migliorato progressivamente durante il turno, chiudendo nono e domani scatterà dalla terza fila insieme a Ben Spies e Andrea Dovizioso. 

 

Dani prenderà il via del Gran Premio di San Marino determinato a centrare la terza vittoria consecutiva e a ridurre il gap da Lorenzo, mentre Jonathan cercherà di dare il massimo e acquisire maggior esperienza in sella alla RC213V.

Dani Pedrosa

“È stata una sessione serratissima. Non c’è stato un momento per riposarsi perché dovevamo concentrare tutto il lavoro, in particolare sulle gomme e sulle sospensioni, provare dei setting e trovare il giusto feeling! Alla fine siamo riusciti a fare un bel giro che ci ha permesso di conquistare la pole, che è sempre molto importante perché la prima parte del circuito è molto stretta ed è fondamentale partire bene. Desidero ringraziare tutti i ragazzi della squadra perché hanno fatto un ottimo lavoro in così poco tempo, dopo un inizio di  weekend complicato dal maltempo. Sono contento perché siamo rimasti concentrati,  abbiamo fatto delle belle qualifiche e siamo pronti per la sfida di domani”.

Jonathan Rea

“Dopo aver perso i primi due turni di libere,  questa mattina mi sono alzato un po’ nervoso.  Anche la sessione di questa mattina è stata abbastanza inutile, così sono contento  della terza fila perché il mio target era finire nei primi 10. Imparo qualcosa di nuovo ad ogni uscita e il team è stato bravissimo ad interpretare le mie sensazioni e a darmi una moto con una buona messa a punto. Al momento preferisco fare un passo alla volta, ancora non sto cercando il limite. Desidero ringraziare il Repsol Honda Team per quest’opportunità. E’ un’esperienza bellissima e vorrei poter continuare questa avventura! Domani mi aspetta una gara dura e impegnativa, voglio dare il massimo e fare una gara pulita. Adesso sono un po’ teso, ma quando si spegnerà il semaforo, entrerò nella modalità “gara” e cercherò di fare del mio meglio”. 

Tags:
MotoGP, 2012, Dani Pedrosa, Repsol Honda Team

Altri aggiornamenti cui potresti esser interessato ›