Acquisto Biglietti
acquisto VideoPass

Lorenzo domina, Pedrosa non rischia

Lorenzo domina, Pedrosa non rischia

Lorenzo non si risparmia e nel warm up detta il ritmo. Dietro di lui tutte le Yamaha con Pedrosa solo quinto.

Warm up indicativo per la classe regina con i due spagnoli in lotta per il mondiale che rimangono a distanza. Jorge Lorenzo ha bisogno di 8 giri per scendere sotto l’1’50 e conquistare la prima posizione di questa sessione. Al contrario a Pedrosa non bastano 10 tornate per limare il distacco con il pilota di Repsol Honda che chiude 5º a 750 millesimi di ritardo.

In mezzo a loro tutte le Yamaha presenti in pista con Ben Spies (Factory) che precede le due Monster Tech3 di Andrea Dovizioso e Cal Crutchlow. Solo l’americano è in grado di rompere, come Lorenzo, la barriera dell’1’50.

Stefan Bradl completa la top6 dalla quale rimangono distanti sia Nicky Hayden che Valentino Rossi, rispettivamente in settima e nona posizione. L’italiano fatica anche sull’asciutto accusando quasi un secondo e mezzo dal tempo del suo prossimo compagno di squadra.

Cade Barberá mentre in CRT è netta la supremazia di Randy de Puniet che stacca Espargaró e Pasini.

Tags:
MotoGP, 2012, GRAN PREMIO IVECO DE ARAGÓN, WUP

Altri aggiornamenti cui potresti esser interessato ›