Per la prima volta su motogp.com?Registrati qui

Acquisto Biglietti
acquisto VideoPass

Manca grip in casa Ducati

Manca grip in casa Ducati

Sia Hayden che Rossi sono alla ricerca di maggior trazione in uscita di curva dopo le prime libere di Sepang.

Il secondo turno di prove libere del Gran Premio della Malesia è stato condizionato da un tipico acquazzone tropicale che poco prima del via della sessione ha lasciato il posto al sole. La pista, né asciutta né bagnata, ha di fatto reso inutile l’intero turno di prove.
 
A pagarne maggiormente le conseguenze è stato Valentino Rossi che nel pomeriggio doveva provare alcune modifiche del bilanciamento della sua Desmosedici per aumentare il “grip” posteriore.
 
Nicky Hayden in mattinata ha cominciato a fare delle prove comparative con il forcellone, dalle rigidezze diverse, che Rossi aveva introdotto dopo Misano. Anche l’americano domani lavorerà per migliorare il “grip”.
 
Nicky Hayden
 
”Quando siamo venuti qui quest’inverno ero reduce da un infortunio e quei test per me non sono stati molto significativi. E’ difficile fare dei paragoni rispetto ad allora. Al momento comunque stiamo lavorando per aumentare il “grip” in piega e qualche miglioramento lo abbiamo ottenuto, dato che oggi ho girato due secondi più veloce rispetto al mio stesso tempo nelle FP1 del 2011. Ho montato anche il nuovo forcellone che sicuramente offre un feeling posteriore migliore. Il turno del pomeriggio è stato molto strano perché come spesso accade nei tracciati lunghi, una parte era completamente asciutta e una bagnata. Ho fatto due giri, giusto per verificare la moto sul bagnato nel caso domenica dovesse piovere. In ogni caso oggi le mi sono sentito decisamente più a mio agio che a Motegi sia per quanto riguarda il polso sia per quanto riguarda la moto quindi speriamo che le cose in generale vadano meglio”
 
Valentino Rossi
“Nelle ultime gare siamo stati un po’ sfortunati con il tempo: oggi pomeriggio è piovuto proprio prima del turno e questo in pratica ci ha impedito di lavorare. Peccato, avevamo due o tre cose da provare per il bilanciamento della moto perché questa mattina siamo andati piuttosto piano: avevamo continuato a lavorare su alcune modifiche che avevamo usato a Motegi e che lì ci avevano aiutato ad avere un po’ più di “grip” in accelerazione. Qui invece non si sono rivelate altrettanto efficaci perché provocano molto sottosterzo. Oggi pomeriggio era importante poter lavorare perché volevamo tornare ad un set-up più standard, tipo Aragon e Misano. Ho provato a girare un po’, cercando di capire il più possibile, ma è difficile in queste condizioni. Non c’è niente da fare, bisognerà aspettare domani”. 

Tags:
MotoGP, 2012, MALAYSIAN MOTORCYCLE GRAND PRIX, Valentino Rossi, Nicky Hayden, Ducati Team

Altri aggiornamenti cui potresti esser interessato ›