Acquisto Biglietti
VideoPass purchase

Ultimo Gran Premio della stagione al via a Valencia

Il meteo ha guastato la festa per i piloti e i fans accorsi al Circuito Ricardo Tormo per l’ultimo appuntamento del Campionato MotoGP 2012.


 
Per i piloti si è trattata della prima occasione per testare il nuovo asfalto, ma le mutevoli condizioni atmosferiche hanno complicato la prima giornata di prove del Gran Premio della Comunità Valenciana. Le libere del mattino, condizionate dalla pioggia, hanno visto i piloti Repsol Honda testare per la prima volta il nuovo asfalto del circuito: 17 giri per Dani Pedrosa, che ha centrato il secondo miglior tempo con un crono di 1'45.490, 14 per Casey Stoner, ancora cauto sul bagnato per la caviglia lesionata, che ha chiuso 10° con un crono di 1'47.527.
 
Il maltempo ha compromesso anche le prove del pomeriggio, caratterizzate da condizioni meteo variabili. Casey ha deciso di non uscire per non prendere rischi ulteriori, mentre Dani ha effettuato una sola uscita, ma è rientrato subito ai box perché le condizioni della pista non avrebbero permesso di raccogliere dati utili per la messa a punto della moto.

Dani Pedrosa

“Purtroppo oggi non abbiamo potuto girare molto. Questa mattina abbiamo testato il nuovo asfalto sul bagnato e sembra che ci siano ancora delle buche. Il punto peggiore è la curva 1, ma per valutare correttamente il grip della nuova superficie dobbiamo aspettare di provare sull’asciutto. Questa mattina era importante fare qualche giro sul bagnato perché le condizioni meteo erano variabili e potremmo avere pioggia anche domenica. Al pomeriggio dopo aver verificato  le condizioni della pista, abbiamo deciso di non girare e aspettare una sessione sull’asciutto per capire meglio  le modifiche fatte al circuito e iniziare a lavorare sulla messa a punto della moto”.

Casey Stoner

“Questa mattina sono uscito per capire il feeling sul bagnato, ma considerate le condizioni della caviglia, non voglio prendermi rischi inutili soprattutto sul bagnato. Questo pomeriggio non valeva la pena girare perché le condizioni miste della pista, metà asciutta e metà bagnata, non mi avrebbero permesso di raccogliere dati importanti. E’ un peccato ma speriamo di avere bel tempo domani così da provare il nuovo asfalto sull’asciutto”.
 

Tags:
MotoGP, 2012, Dani Pedrosa, Casey Stoner, Repsol Honda Team

Altri aggiornamenti cui potresti esser interessato ›