Acquisto Biglietti
VideoPass purchase

Iannone chiude una tre giorni positiva a Jerez

Nessun break per Andrea Iannone che ha lavorato tutto il fine settimana sul tracciato andaluso per continuare lo sviluppo della Desmosedici GP13 di Pramac.

Continuano i progressi di Andrea Iannone con la Desmosedici GP13 che a Jerez de la Frontera ha potuto sfruttare una tre giorni di test privati, coadiuvato dal collaudatore ufficiale della casa di Borgo Panigale Franco Battaini.

Una decisione, quella di prendere parte a questo test, dell'ultimo momento, che non ha impedito al rookie della classe regina di portare avanti il suo personale programma di sviluppo della sua Pramac Ducati numero 29.

153 giri totali per il campione abruzzese (68 il primo giorno, 65 ieri e solo 20 oggi causa pioggia) che ha dichiarato: "È stato un test utilissimo per conoscere meglio la mia nuova moto. Molti chilometri su un tracciato su cui torneremo presto, quindi una tre giorni importantissima. Ringrazio la Ducati, il team e Bernard (Gobmeier) per questa possibilità che tornerà sicuramente utilissima in questa pre-stagione".

E ha continuato: "È una moto che va capita, per il momento ha comportamenti un po' "maleducati", ma non sono preoccupato perché confido nelle persone che stanno lavorando in questo progetto".

Prossimo appuntamento, tra meno di due settimane, in Malesia.

Tags:
MotoGP, 2013, Andrea Iannone, Pramac Racing Team

Altri aggiornamenti cui potresti esser interessato ›