Acquisto Biglietti
Acquisto VideoPass

Fenati, punto d’orgoglio

L’italiano non fa l’impresa a Losail, dove un anno fa celebrò il primo podio mondiale. Gara “sudata” per un punto che da morale. Bagnaia bene all’esordio, ad Austin sarà al 100%.

Il circuito di Losail in Qatar, teatro del primo round del campionato Moto3 2013, ha riservato un verdetto amaro ai colori italiani.

Con gli spagnoli su KTM a lottare per il podio Romano Fenati qui secondo al debutto lo scorso anno, ha conquistato l'unico punto azzurro nella classe cadetta chiudendo in quindicesima posizione dopo una volata con Iwema e Masbou.

Punti mondiali rimandati per Francesco Bagnaia che alla sua prima gara nel mondiale ha ottenuto la ventitreesima posizione, a quindici secondi dal compagno di squadra. A rincuorare il rookie, il progressivo miglioramento del braccio infortunato nei test di Jerez e l'esperienza accumulata.

Romano Fenati

"Avevo grossi problemi in frenata e in generale è stata una gara difficile. L'anno scorso qui ero andato forte, quest'anno ho faticato a raccogliere punti. Sapevamo che era dura e continuiamo a lavorare con pazienza. Assieme al team ci sapremo tirare fuori da questo momento. Ora andiamo ad Austin e, su una pista nuova per tutti, proveremo a fare del nostro meglio".

Francesco Bagnaia

"È stato un week-end difficile. Facevo molta fatica nei primi turni ma abbiamo risolto un po' di problemi. Sono contento dell'impegno con cui abbiamo lavorato. Il polso sta bene. Guardo già ad Austin. Sarò al 100% e andiamo fiduciosi di migliorare e fare una buona gara".

Roberto Locatelli

"Il bilancio di questa prima gara è difficile. Abbiamo fatto fatica a prendere punti, ma l'importante era iniziare. Ci serve solo un po' più tempo per adattarci. Dobbiamo guardare avanti, una domenica dura rientra in un inizio stagione difficile. Stiamo ancora cercando di quadrare il cerchio, ma siamo qui per lavorare e non ci perdiamo d'animo".

Comunicato stampa FMI Team Italia

Tags:
Moto3, 2013, Francesco Bagnaia, Romano Fenati, San Carlo Team Italia

Altri aggiornamenti cui potresti esser interessato ›