Acquisto Biglietti
Acquisto VideoPass

Lorenzo, compleanno con pole

Seconda pole position stagionale per lo spagnolo che ha il grande merito di andare fortissimo senza cadere. Non possono dire la stessa cosa Pedrosa, Marquez, Crutchlow e Rossi tra gli altri.

Tra fp4 e Q1 la classe regina è un valzer di cadute. Nell'ordine Marc Márquez (Repsol Honda), Cal Crutchlow (Monster Yamaha Tech3), Andrea Iannone (Pramac Racing), Lukas Pesek (Came Iodaracing) e Colin Edwards (NGM Mobile Forward Racing Team). Accusa problemi solo l'italiano di Pramac Racing che corre la Q2 con due tagli nella gamba sinistra.

Nelle Q1 la sfida è tra la Ducati Lab di Michele Pirro, Stefan Bradl, Aleix Espargaró e Bradley Smith. In quattro per due posti nelle Q2 insieme ai migliori, ma questa volta sorridono le due moto satellite del tedesco e dell'inglese rispettivamente primo e secondo. Per la prima volta escluso dalla Q2 Aleix Espargaró.

Incredibile Jorge Lorenzo che al primo giro lanciato trova il crono più veloce del fine settimana in 1'38.876. Pedrosa e Marquez sono a meno di un decimo e la qualifica del Gran Premio bwin de España è di quelle tirate. Cade ancora Cal Crutchlow, all'altezza della curva 13: rientrerà in pista ma sarà comunque quarto.

Lorenzo si migliora di 2 decimi e conquista la seconda pole della stagione dopo quella di Qatar. Nello stesso momento praticamente finiscono al suolo sia Valentino Rossi (Yamaha Factory Racing)  e Dani Pedrosa (Repsol Honda). In prima fila finiscono comunque entrambi i piloti di Repsol Honda con Marquez che non riesce a migliorare il tempo del suo compagno di squadra.

Valentino Rossi compie l'obiettivo di essere tra i primi cinque mentre in seconda fila troviamo anche Álvaro Bautista (Go&Fun Honda Gresini). Dietro di loro Nicky Hayden (Ducati Team), Stefan Bradl (LCR Team) e Andrea Dovizioso (Ducati Team).

Tags:
MotoGP, 2013, Q2

Altri aggiornamenti cui potresti esser interessato ›