Acquisto Biglietti
acquisto VideoPass

Lorenzo domina anche le fp3

Lorenzo domina anche le fp3

Al Mugello continua lo strapotere dello spagnolo Campione del Mondo ma da dietro recupera Pedrosa (2º). Rossi c'è, mentre Marquez sarà obbligato a passare dalla Q1 dopo una sessione ancora sfortunata (caduta al correntaio).

Buone e cattive notizie per il sabato mattina MotoGP™: da una parte Bradley Smith (Monster Yamaha Tech3), Marc Marquez (Repsol Honda) e Andrea Dovizioso (Ducati Team) dichiarati "fit" nonostante le cadute di ieri (frattura scafoide per l'inglese, mini frattura alla spalla per lo spagnolo, forte dolore al collo per l'italiano), dall'altra l'ennesima decisione di Ben Spies di non prendere parte al Gran Premio d'Italia TIM per il problema alla spalla che non vuole lasciarlo in pace.

La fp3 non sorride eccessivamente a Marc Marquez che a pochi minuti dall'inizio, cade ancora, questa volta al Correntaio (curva12). Nessun problema ulteriore per lui, ma niente Q2 per il pilota Repsol Honda che termina in 12ª piazza ad oltre 1,5 secondi da Lorenzo.
 
Il Campione del Mondo in carica firma un imprendibile 1'47.972 lasciando il leader della generale Dani Pedrosa a 250 millesimi di ritardo. Per la prima fila potrebbe essere una sfida tra Valentino Rossi (Yamaha Factory) e Stefan Bradl (LCR Honda) divisi da meno di un decimo, ma occhio anche a Cal Crutchlow, quinto e non lontano.
 
Alvaro Bautista completa le prime sei posizioni e poi tocca alle tre Ducati di Andrea Dovizioso, Nicky Hayden e Michele Pirro formare la terza fila virtuale. Decimo e direttamente alla Q2 anche Aleix Espargaró che lascia Andrea Iannone fuori per un nulla.

Tags:
MotoGP, 2013, GRAN PREMIO D'ITALIA TIM, FP3

Altri aggiornamenti cui potresti esser interessato ›