Acquisto Biglietti
acquisto VideoPass

Crutchlow d'autore, stoico Smith

Crutchlow d'autore, stoico Smith

  Altro fine settimana da ricordare per Herve Poncharal che conquista il secondo podio consecutivo della stagione con Cal Crutchlow e vede il suo rookie Smith ancora nella top10 nonostante un infortunio importante alla mano sinistra.  

 

Dopo Le Mans, Cal Crutchlow torna ad assaggiare il podio con una prestazione superlative tra le curve del Mugello. L'inglese, che era stato protagonista di una caduta il sabato durante le Q2 ha poi avuto la freddezza di qualificarsi quarto e di lottare fino all'ultimo per il podio. Bella prova anche del connazionale che nonostante l'infortunio e le cadute del fine settimana ha portato a casa punti importanti.
 
 
Cal Crutchlow
 
“Sono felice di questo secondo podio consecutivo, soprattutto perché conquistato qui al Mugello, una pista davvero speciale. È un risultato fantastico per tutta la squadra che ha fatto un lavoro incredibile durante tutto il weekend. Nelle prove non ero completamente a posto con la moto, e con la caduta stupida del sabato non ero al 100%,  ma in gara ho avuto a disposizione un pacchetto davvero competitivo che mi ha permesso di esser molto veloce negli ultimi 10 giri e avvicinare così Pedrosa e Marquez. Il podio, seppur frutto della caduta di Marc, ripaga il lavoro di tutti noi e magari, con qualche giro in più, sarei stato in grado di avvicinare Pedrosa. In ogni caso non posso che esser soddisfatto, dopo Le Mans sono ancora sul podio, 4° in campionato e primo dei piloti non-ufficiali: non male..”
 
Bradley Smith
 
“Considerate le premesse, il nono posto non è un risultato da buttare. La caduta nel Warm up era l’ultima cosa che avrei voluto dopo l'highside delle libere, e il problema maggiore avrebbe potuto essere la perdita (ulteriore) di lucidità e fiducia, ma fortunatamente in gara non ho commesso errori. Ho faticato a stringere i denti con la mano sinistra dolorante, specie qui al Mugello, pista tra le più esigenti sul piano fisico. Credo di aver disputato una buona gara, anche se avrei preferito stare davanti ad Aleix Espargaro. Ad ogni modo è un altro piazzamento nella top-10, ho imparato dagli errori e questo fa parte del gioco nel processo di apprendistato nella classe regina“.
 

Tags:
MotoGP, 2013, GRAN PREMIO D'ITALIA TIM, Cal Crutchlow, Bradley Smith, Monster Yamaha Tech 3

Altri aggiornamenti cui potresti esser interessato ›