Acquisto Biglietti
Acquisto VideoPass

I numeri del Gran Premi Aperol de Catalunya

  Statistiche e curiosità per iniziare il fine settimana di gara con qualche numero per la testa.      

 

64 – Tanti sono i podi di Jorge Lorenzo nella classe MotoGP, stesso numero di Wayne Rainey in carriera. Solo 6 piloti vantano più podi nella massima categoria: Valentino Rossi (142), Mick Doohan (95), Giacomo Agostini (88), Eddie Lawson (78), Dani Pedrosa (75) e Casey Stoner (69).

52 anni – Nella giornata di gara a Montmeló saranno tanti gli anni passati da quando Mike Hailwood vinse nel 1961 il TT Senior all’Isola di Man con una Norton, diventando il più giovane pilota a quel tempo a vincere un GP classe 500cc. Tale vittoria arrivò dopo i trionfi in 125 e 250, che lo trasformarono nel primo pilota a vincere in tre classi nello stesso evento.

39.802 secondi – La distanza tra Jorge Lorenzo e Aleix Espargaro, primo pilota CRT, al Mugello. Si tratta della minor differenza con un media di 1.73 secondi persi per giro.

25 – Sono tutte le vittorie in MotoGP di Jorge Lorenzo, tutte con Yamaha. Solo due piloti hanno più vittorie con questa moto: Eddie Lawson (26) e Valentino Rossi (46).

23 – Jorge Lorenzo e Dani Pedrosa hanno chiuso nella top2 insieme in ben 23 occasioni in MotoGP. 12 volte ha vinto Pedrosa, 11 Lorenzo.

22 – Pol Espargaro ha celebrato lo scorso lunedì i suoi 22 anni

18 – Il sabato di Catalunya Arthur Sissis compirà 18 anni.

11 anni – La domenica di gara in Catalunya saranno esattamente 11 anni da quando Lorenzo finì 14º nel GP di Catalunya 125 diventando il più giovane di quel tempo ad andare a punti. Solo due piloti faranno meglio in futuro: Pol Espargaro e Jonas Folger.

10 anni – Il sabato di Catalunya saranno esattamente 10 anni dalla vittoria di Loris Capirossi con Ducati, la prima per la rossa in MotoGP (Catalan GP 2003).

0.819 secondi – Solo 0.819 secondi hanno diviso la top5 nella gara Moto3 del Mugello. Si tratta della minor differenza in una gara completa della classe cadetta dal GP d’Italia 2008.

Tags:
MotoGP, 2013

Altri aggiornamenti cui potresti esser interessato ›