Acquisto Biglietti
Acquisto VideoPass

Lorenzo è perfetto a Montmeló, Pedrosa più vicino

Limati altri cinque punti al leader del mondiale con una vittoria, la terza, strepitosa. Pedrosa si difende da Marquez ed è secondo. Quarto Rossi che chiude a 4 secondi dalla vetta.  

Finalmente una partenza senza problemi per la classe regina con Dani Pedrosa e Jorge Lorenzo che si sfidano spalla a spalla per la prima posizione. Spettacolare partenza anche di Marquez, terzo, e Rossi, che recupera fino alla quinta.

Poche curve e Bautista rischia grosso al sorpasso su Rossi. Va lungo alla curva dieci e perde il controllo: per nulla l’italiano non viene toccato. Nella via di fuga della Caixa finiscono out anche Pirro e Laverty, entrambi di nuovo in pista. Out invece definitivamente Randy de Puniet (Power Electronics).

La curva 10 è il punto critico per eccellenza: se ne accorge Marquez che arriva lungo e salva quantomeno l’uscita di pista. Un errore che permette a Crutchlow e Rossi di riportarsi sui primi tre. Nemmeno un giro, e nello stesso punto la vittima è Andrea Iannone.

Gara ad eliminazione perché anche Crutchlow è out dopo cinque giri. L’inglese è l’eccezione alla curva sette. Pochi secondi dopo Nicky Hayden conferma la regola del 10, e perde aderenza proprio alla Caixa.

Si ritira anche Abraham per un problema con la sua ART. Sono in 17 i piloti in pista con Javier del Amor (sostituto di Aoyama) e Lukas Pesek gli unici non a punti a 14 giri dal termine.

Jorge Lorenzo prova a scappare e con 4 giri ancora da correre porta ad oltre un secondo il vantaggio sul duo di Repsol Honda. Il pilota Yamaha è fantastico sul ritmo di gara e i 25 punti, che ieri sembravano un miraggio, si trasformano in realtà.

Terza vittoria e altri 5 punti limati al leader Pedrosa che difende coi denti la seconda piazza da un Marquez scatenato e un filo impulsivo. Quarta posizione, la migliore da Losail, per Valentino Rossi che precede Bradl e Smith.

Tags:
MotoGP, 2013, RAC

Altri aggiornamenti cui potresti esser interessato ›