Acquisto Biglietti
VideoPass purchase

Cortese, operazione dopo il Sachsenring

  Il pilota del Dynavolt Intact GP Sandro Cortese si sottoporrà con ogni probabilità ad un’operazione per sindrome compartimentale dopo il GP di casa.  

 

È un problema tipico tra i piloti del Campionato del Mondo MotoGP™ e spesso si presenta nelle stagioni da Rookie (vedi Iannone in MotoGP™ poche settimane fa). Non pare far eccezione Sandro Cortese, attuale Campione del Mondo Moto3™ e pilota della classe Moto2™ che dopo il fine settimana del Sachsenring, sarà costretto a sottoporsi alla più classica operazione di “arm pump”.

Il Dott. Xavier Mir (Clinica Dexeus) ha suggerito l’operazione per il 16 luglio, ovviamente a seguito dell’eni Motorrad Grand Prix Deuschtland. Lo stesso pilota, che già aveva iniziato ad avere problemi al Mugello, ha commentato:

 “Ad Assen è stata davvero dura, il braccio mi faceva molto male e ho deciso di farmi visitare dal Dott. Mir che mi ha suggerito un’operazione come soluzione migliore. Non sono mai finito “sotto i ferri”, ma se non ci saranno miglioramenti, l’operazione sarà inevitabile. Il 16 luglio è prenotato, ma deciderò solo dopo il Sachsenring. Per ora lavoriamo duramente con fisioterapia, ultrasuoni ecc. Sono ottimista per la gara di casa e non vedo l’ora di correre. Speriamo vada tutto bene con il braccio”.

Tags:
Moto2, 2013, Sandro Cortese, Dynavolt Intact GP

Altri aggiornamenti cui potresti esser interessato ›