Acquisto Biglietti
Acquisto VideoPass

Red Bull U.S. Grand Prix: la conferenza stampa

  Sei protagonisti dell’abituale appuntamento con la stampa a Laguna Seca con Marc Marquez a comandare il gruppo. Presenti anche Crutchlow, Rossi, Hayden, Edwards e De Angelis.

 

Marc Marquez (Repsol Honda), Cal Crutchlow (Monster Yamaha Tech3), Valentino Rossi (Yamaha Factory), Nicky Hayden (Ducati Team), Colin Edwards (NGM Mobile Forward Racing) e Alex de Angelis (Pramac Racing) sono stati i protagonisti dell’appuntamento odierno con la stampa internazionale presente a Laguna Seca.

Non c’era Pedrosa, che ha viaggiato oggi direzione California per sfruttare un giorno “europeo” in più per continuare la fisioterapia alla spalla. Al suo posto Alex de Angelis, sostituto di Ben Spies con l’Ignite Pramac Racing.

I tre piloti del podio del Sachsenring Marquez, Rossi e Crutchlow si sono ritrovati oggi in sala stampa. Parola, la prima, al leader del mondiale al debutto sul complesso tracciato californiano…“Mi aspettavo meno curve cieche, sembra una pista davvero differente ma vedremo domani”. E sul Campionato aggiunge, “Per lo spettacolo è perfetto, siamo in 5 in 37 punti!”

Cal Crutchlow punta ad un altro podio, su un circuito non troppo felice per l’inglese. “Non possiamo lamentarci perché questa stagione sta andando davvero bene, se non fossimo caduti a Barcellona saremmo addirittura più avanti. Al Sachsenring abbiamo fatto bene e speriamo di continuare così anche qui”.

Può essere il fine settimana di Rossi, che a Laguna, con Lorenzo e Pedrosa ancora in condizioni precarie, potrebbe aprire ancor di più il mondiale. “Bisogna vedere quale sarà il livello di Lorenzo e Pedrosa, Io e Cal siamo vicini, ma siamo ancora un passo indietro”.

Nicky Hayden, alla quinta stagione con Ducati, ha però confermato che il divorzio con la casa di Borgo Panigale è vicino: “Il prossimo anno non correrò con Ducati, ho varie opzioni da valutare e vedremo un po’. Non credo che Repsol Honda torni a bussare alla mia porta ma non mi mancano le offerte. In questi anni ci abbiamo provato ma i risultati non sono stati quelli che ci aspettavamo”.

Il suo connazionale Edwards, dopo aver proposto di fondare un Team America con Hayden parla di futuro: “Non c’è nulla per ora, il mio team si sta muovendo e vediamo cosa succederà, la motivazione non manca di certo!”.

Infine Alex de Angelis che chiude: “Ho già provato la Desmosedici a Misano e senza dubbio è la moto più veloce con cui abbia mai corso. Non vedo l’ora”.

Tags:
MotoGP, 2013

Altri aggiornamenti cui potresti esser interessato ›