Acquisto Biglietti
Acquisto VideoPass

Bradl fa la storia a Laguna Seca

  Inattesa pole position del pilota tedesco che beffa Marquez per appena 17 millesimi. Con lui in prima fila proprio il leader del mondiale, caduto a 4 minuti dal termine, e Alvaro Bautista. Prima fila Honda, seconda Yamaha.  

 

Le Q1 dettano la prima sentenza del fine settimana: Dani Pedrosa rientra dalla porta di servizio nella lotta per la pole position con il tempo di 1’22.017, mentre Randy de Puniet, bravo a sfruttare proprio la scia dello spagnolo, si giocherà probabilmente la terza fila.

Le Q2 sono ancora musica per le orecchie di Marc Marquez che già nei primissimi giri mette a referto almento 3 tornate in 1’21 basso, salvo poi esagerare sul cavatappi in un’uscita di pista ben controllata. Poco dopo però lo spagnolo finisce fuori alla curva 6 e la sua sessione finisce qui con il tempo 1’21.193.

Non basta perché Stefan Bradl beffa l’ex rivalissimo Moto2 per appena 17 millesimi con Alvaro Bautista che completa una prima fila davvero inattesa.

Seconda fila tutta Yamaha con Valentino Rossi e Cal Crutchlow a precedere Jorge Lorenzo che fa una mezza magia chiudendo a soli 277 millesimi dalla pole del tedesco.

Dani Pedrosa deve accontentarsi della settima posizione staccato di quasi sei decimi. Dietro di lui solo Dovizioso e Hayden tra le ufficiali.

Tags:
MotoGP, 2013, Q2

Altri aggiornamenti cui potresti esser interessato ›