Acquisto Biglietti
acquisto VideoPass

Crutchlow, croce e delizia a Silverstone

Crutchlow, croce e delizia a Silverstone

  Sabato tradizionalmente complicato per l’inglese che in casa nonostante due cadute ad alta velocità è comunque capace di trovare la prima fila in una qualifica tutto cuore.    

 

Da tre anni corre in MotoGP e da tre anni corre a Silverstone e ogni volta il sabato non è un giorno da mettere in bacheca. Nel 2011 una caduta gli aveva impedito di partecipare al suo primo appuntamento casalingo MotoGP™, l’anno successivo la caduta nelle fp3 lo aveva eliminato dalle qualifiche (in gara avrebbe poi chiuso in sesta posizione).

"Beh, questo era solo un sabato normale per me a Silverstone!” dichiara Cal. “Dopo quello che è successo nel 2011 e nel 2012, l'ultima cosa di cui avevo bisogno era un incidente, ma due... Entrambi sono stati incidenti ad alta velocità e fortunatamente non mi sono fatto male, anche se il mio braccio destro è coperto di abrasioni e fa molto male a causa del gonfiore”.

Crutchlow, che più forte del dolore ha comunque trasformato il suo sabato da grigio in azzurro, ha descritto le due cadute così: “Il primo incidente è stata colpa mia, perché la gomma anteriore era troppa fredda. Nel secondo, con il dolore al braccio, facevo fatica a stare sulla moto soprattutto in fase di frenata”.

“Dopo tutto quello che è accaduto questa mattina, è decisamente bello essere in prima fila, ma il distacco da Marc e Jorge è abbastanza grande e sarà difficile da colmare domani. Darò tutto me stesso perché il sostegno da parte del pubblico inglese oggi è stato incredibile, la prima fila è un po’ loro".

Per Crutchlow è la sesta prima fila di questa stagione: per l’inglese nessuna via di mezzo con due pole e quattro terzi posti.

Tags:
MotoGP, 2013, HERTZ BRITISH GRAND PRIX, Cal Crutchlow, Monster Yamaha Tech 3

Altri aggiornamenti cui potresti esser interessato ›