Acquisto Biglietti
Acquisto VideoPass

Yamaha adesso può credere nel titolo

Lorenzo recupera 25 su Marquez squalificato e ora spera con due gare ancora da correre (Motegi e Valencia). Rossi sul podio può dire la sua nel finale di stagione, magari aiutando Lorenzo.  

A Phillip Island Jorge Lorenzo conquista la 50ª vittoria in carriera e la prima in MotoGP™ su questo tracciato. Una vittoria che ne vale cinque perché mai lo spagnolo avrebbe pensato di ritrovarsi a soli 18 punti da Marquez prima del rush finale di Motegi e Valencia.

Dal canto suo Valentino Rossi ritrova il podio e lo fa dopo una grande sfida con Crutchlow e Bautista. L’italiano è in continua crescita e chissà che non possa diventare utile alla causa Yamaha in questo finale di 2013.

Jorge Lorenzo – 1º

“È stata una gara pazzesca, con questo cambio di moto a metà gara. Abbiamo fatto parecchie prove perché questa mattina nel warm up eravamo molto lenti. Siamo migliorati moltissimo ed è stata una delle chiavi della gara per giocarcela. Con Marc siamo arrivati allo stesso punto della prima curva e io ho frenato troppo tardi e sono entrato troppo velocemente in curva. Per questo credo che non si sia accorto che stavo arrivando. Poi ha commesso quell’errore e per noi 25 punti recuperati sono fondamentali per continuare a crederci”.

“Passiamo dal 2% di possibilità al 20%-30% per il titolo. L’unica cosa che dobbiamo fare è provare a vincere in entrambe le gare che mancano e vedere cosa succede”.

Valentino Rossi – 3º

“Mi sono divertito, non ero fortissimo nella prima parte di gara perché scivolavo molto e non ho potuto seguire i primi tre. Ho avuto un momento di tensione all’ultima curva con Crutchlow e Bautista ma con il team abbiamo fatto un gran lavoro in pit lane e sono stato in grado di tornare fino alla quarta posizione. Poi nella seconda parte di gara ero un po’ più veloce, ho sfidato Cal per la terza posizione e nell’ultimo giro ha anche iniziato a piovere. Insomma sono molto felice di tornare sul podio qui a Phillip Island, è sempre un gran piacere”.

Tags:
MotoGP, 2013, Jorge Lorenzo, Valentino Rossi, Yamaha Factory Racing

Altri aggiornamenti cui potresti esser interessato ›