Per la prima volta su motogp.com?Registrati qui

Acquisto Biglietti
acquisto VideoPass

La classe cadetta, Motegi non decisiva

 La classe cadetta, Motegi non decisiva

L'appuntamento dell'AirAsia Japan Grand Prix sarà fondamentale ma non decisivo, o quasi, per Salom e compagni. Rins e Viñales possono ancora essere protagonisti e non mancheranno le sorprese con tanti piloti in forma per la vittoria.  

Il leader del campionato Luis Salom (Red Bull KTM Ajo) vanta appena 5 punti di vantaggio su Alex Rins (Estrella Galicia 0,0) e con i 50 ancora in palio tra Motegi e Valencia tutto può ancora accadere. Rins, uscito vittorioso a Phillip Island, spera ovviamente di ripetere l'impresa a Motegi, portando così la consegna del titolo all'ultima gara in quel di Valencia.

Anche Maverick Viñales (Team Calvo) rimane in corsa per il titolo, ma recuperare 22 punti a Salom, senza trovare il primo gradino del podio sarà impresa durissima. In Australia il prossimo compagno di squadra proprio del mallorchino (in Moto2 con Sito Pons) ha sfiorato i 25 punti, e chissà che non sia Motegi il circuito della "rinascita". Matematicamente solo Salom può aggiudicarsi il titolo, anche se appare difficile che possa mettere 21 punti tra sé e Rins in un solo GP.

Tra i piloti più in forma di questo finale di stagione ci sono anche i Mahindra Efren Vazquez e Miguel Oliveira, Niccolò Antonelli (GO & FUN di Gresini Moto3) e Jack Miller (Caretta Technology-RTG), quindi attenzione anche a loro per la lotta al podio. Due le wildcard giapponesi: Sena Yamada (Team Plus One) e  Hiroki Ono del Team Honda Asia.
 

Tags:
Moto3, 2013, AIRASIA GRAND PRIX OF JAPAN

Altri aggiornamenti cui potresti esser interessato ›