Acquisto Biglietti
acquisto VideoPass

Bridgestone presenta la nuova marcatura per le slick

Bridgestone presenta la nuova marcatura per le slick

Dalla prima gara della stagione 2014, Bridgestone si avvarrà di un nuovo sistema di identificazione per i suoi pneumatici nella classe MotoGP™, che darà agli spettatori una chiave di lettura più semplice e immediata sulle opzioni anteriori e posteriori scelte dai piloti.

Il cambiamento del sistema di marcatura pneumatico è stato pensato in virtù della divisione tra Factory e Open – le due categorie infatti avranno a disposizione diverse opzioni al posteriore lungo tutto il weekend di gara.

Il precedente sistema prevedeva una marcatura bianca per la gomma più soft, a prescindere dalla specifica mescola dello pneumatico. Il nuovo sistema inquadra ciascuna delle quattro mescole slick (Extra-soft, Soft, Medium e Hard) – con un colore specifico per tutta la stagione agonistica.

Questa modifica darà gli appassionati la possibilità di distinguere non solo tra la le scelte degli pneumatici delle Factory e quelle delle Open, ma anche tra le combinazioni anteriore-posteriore dei piloti nel corso di un weekend di gara.

Questa la combinazione di colori delle gomme slick Bridgestone MotoGP per il 2014:

Mescola extra-soft : Verde

Mescola morbida: Bianco

Mescola media: Nero (senza banda)

Mescola dura: Rosso

Le opzioni di gomme da bagnato saranno due in ogni round MotoGP e adotteranno il sistema di marcatura tradizionale: il semplice nero per la dura e la banda bianca per l'opzione più morbida.

Hiroshi Yamada - Responsabile Bridgestone Motorsport: "Il nuovo sistema di marcatura degli pneumatici è progettato per consentire agli appassionati una vision più facile della mescola che ogni pilota sta utilizzando sulla parte anteriore e posteriore della moto. Dopo l'introduzione prima della classe CRT e adesso delle Open, abbiamo deciso di adatterci e cambiare il sistema. L'anno scorso per esempio, quando avevamo la sola banda bianca per la morbida, il pubblico aveva bisogno di visualizzare subito se un pilota era in sella a una Factory o una CRT per conoscerne il composto utilizzato. Ora, al di là delle distinzione tra le due categoria di quest’anno, abbinando colori diversi a ciascuna delle nostre mescole tutti saranno in grado di vedere chiaramente la scelta esatta delle gomme di ogni pilota."

"Dobbiamo anche considerare che la crescente popolarità della MotoGP™ richiama continuamente nuovi fan che si sintonizzano per guardare le gare. Riteniamo che questo nuovo sistema renderà più facile capire la scelta delle gomme dei piloti e fornire un plus alla copertura della MotoGP".

Tags:
MotoGP, 2014

Altri aggiornamenti cui potresti esser interessato ›