Acquisto Biglietti
acquisto VideoPass

Márquez: ‘Non mi aspetto di esser al 100% in Qatar’

Márquez: ‘Non mi aspetto di esser  al 100% in Qatar’

Alla viglia della stagione che lo chiama a difendere il suo titolo in MotoGP™, Marc Márquez nel recupero dalla frattura alla gamba. Il piú giovane Campione del Mondo della clase Regina ammette di non poter esser al 100% in Qatar.

La preparazione della pre-season per Márquez hanno iniziato a complicarsi quando si è fratturato il perone durante una sessione di allenamento sulla pista da dirt-track lo scorso febbraio. L’infortunio lo ha obbligato a saltare 2 importanti test in vista della sua seconda stagione in MotoGP™. Negli appuntamenti precedenti, sul tracciato di Sepang,  aveva invece dominato la classifica dei tempi.

Da quel giorno, il 21enne si è dedicato completamente alla riabilitazione, ma soltanto il suo rendimento in Qatar ci potrá chiarire il suo livello attuale di compititivitá in sella alla Honda RC213V.

“E’ stato un gran peccato per me perdermi gli ultimi due test, ma la buona notizia è che sto bene e l’osso si sta risaldando. Ho fatto tanta preparazione fisica e  vedremo adesso come mi troveró in Qatar; non mi aspetto di esser al cento per cento, pero mi impegneró al massimo” ha spiegato il pilota di Cervera.

“L’importante sará guadagnare punti preziosi e cercare di tornare in piena forma nella seconda gara, ad Austin. Tornare in Qatar da Campione del Mondo è una sensazione nuova per me, dovendo adesso difendere il titolo, e so giá che dalla prima sessione avró gli occhi di tutti puntati su di me. Conquistare qui il mio primo podio è stato qualcosa di speciale e conservo degli ottimi ricordi” ha ricordato Márquez che, di fatto, è salito sul podio di Losail in tutte e tre le categorie: il suo tezo posto con la MotoGP (2013) è stato preceduto dalla vittoria in Moto2 (2012) e da un altro terzo posto in 125cc (2010).
 

Il suo compagna di squadra, Dani Pedrosa, ha invece avuto una pre-season meno agitata:

“E’ stato un inverno molto postitivo e abbiamo completato molti giri, tanto a Sepang come a Phillip Island. Siamo migliorati molto ma, come sempre, abbiamo ancora del margine. Da quando abbiamo finito in Australia mi sono concentrato sulla preparazione fisica e sull’inizio della stagione, ho avuto giornate molto frenetiche con differenti tipologie di allenamento” spiega il pilota di Barcellona.

“Il fine settimana del Gran Premio del Qatar è lungo, perchè si spalma su quattro giorni. Ho davvero tanta voglia di iniziare il Campionato”.

Tags:
MotoGP, 2014, COMMERCIAL BANK GRAND PRIX OF QATAR, Alex Marquez, Repsol Honda Team

Altri aggiornamenti cui potresti esser interessato ›