Per la prima volta su motogp.com?Registrati qui

Acquisto Biglietti
acquisto VideoPass

Iannone: 'iniziamo a divertirci'

Iannone: 'iniziamo a divertirci'

I Piloti del Pramac Racing team dopo il duro lavoro dei tre test pre-stagionali si sono presentati in pista per la prima sessione di prove libere.

Nella prima serata al Losail International Circuit, Andrea Iannone ha compiuto un totale di 17 giri durante i 45 minuti a disposizione. Il turno per l’abruzzese si è concluso con una 4a posizione, primo delle Ducati, e un ottimo tempo di 1’55"996. The "Maniac Joe"  ha sfruttato bene la prima sessione di libere usando molti dei riferimenti del test scorso. Solo nell’ultimo run ha testato la mescola soffice, non spingendo fino in fondo perchè mai provata prima. I due turni di domani serviranno per conoscere meglio la gomma morbida e continuare la ricerca del miglior setting.

"E’ stato un turno decisamente positivo per noi. La moto funzionava molto bene, nonostante la pista era più scivolosa rispetto ai test ho avuto subito un buon feeling. Sono contento di essere il primo delle Ducati, e poter dare il mio contributo a migliorare la moto.  La Desmosedici ora è più bilanciata rispetto alle altre moto, riusciamo anche a divertirci e possiamo pensare a fare qualcosa di meglio."

Il suo compagno di squadra Yonny Hernandez, invece non ha incominciato nel migliore dei modi la prima sessione di prove libere. Purtroppo, al quinto giro è scivolato alla curva 16 battendo la mano e la spalla, per fortuna senza fratture. Nonostante la caduta ad inizio turno, chiude la giornata con il quindicesimo tempo.

"Mi sono spaventato molto, è stata una brutta caduta. Sul rettilineo prima dell’ultima curva mentre stavo a tutto gas la moto si è impennata leggermente e riatterando è partita la ruota anteriore senza preavviso. Non ho capito come sia successo! Sono fortunato perché non ho riportato rotture, ma anche tanto dolorante alla mano sinistra e alla clavicola destra."

Tags:
MotoGP, 2014, COMMERCIAL BANK GRAND PRIX OF QATAR, Pramac Racing

Altri aggiornamenti cui potresti esser interessato ›