Acquisto Biglietti
acquisto VideoPass

Rabat vince in volata

Rabat vince in volata

Nonostante un avvio difficile, il poleman Esteve Rabat (Marc VDS Racing Team) vince la prima gara della stagione 2014 chiudendo davanti al suo compagno di squadra Mika Kallio e allo svizzero Thomas Luthi (Interwetten Paddock).

Lo spagnolo, passato quest’anno al team Marc VDS Racing, vince la sua quarta gara in carriera con un arrivo in volata sul rivale Takaaki Nakagami e con 1 secondo di margine sul proprio compagno di squadra, il finlandese Mika Kallio, che per effetto della squalifica (a posteriori) del giapponese, passa in seconda posizione. Sul terzo gradino del podio, con la coppia della compagine belga, sale lo svizzero Thomas Luthi.

Allo spegnersi dei semafori Takaaki Nakagami scatta bene approfittando della partenza non felice dell’autore della pole position Tito Rabat. Al primo giro però sono in quattro a cadere alla curva 7: dobbiamo così salutare le due Caterham Motoracing di Zarco e Herrin, che finiscono nella ghiaia assieme a Alex De Angelis (Tasca Racing) e Xavier Simeon (Federal Oil Gresini).

A otto giri dal termine Tito Rabat rompe gli indugi e passa il giapponese incalzato a sua volta anche dal finlandese Mika Kallio che nel frattempo è riuscito a staccarsi dal gruppo degli inseguitori. Dopo due giri la moto dello svizzero Dominique Aegerter (Technomag carXpert) inizia a perder olio in pista mentre occupava la settima posizione.

La coppia di testa è racchiusa in appena mezzo secondo, mentre Mattia Pasini si rende autore di un lungo che compromette la sua gara. Il suo compagno di squadra nel team NGM Forward Racing, Simone Corsi, è invece in piena battaglia e guida il gruppo degli inseguitori in cui figurano Luthi (Interwetten Paddock) e Maverick Vinales (Pons HP 40).

Ma sono proprio quest’ultimi a passare il romano nel finale di gara, mentre si consolidano le posizioni nella seconda parte della top ten, con il campione Supersport Sam Lowes (Speed Up) davanti all’infortunato Sandro Cortese (Dynavolt Intact GP) e allo spagnolo Jordi Torres (mapfre Aspar).

Tags:
Moto2, 2014, COMMERCIAL BANK GRAND PRIX OF QATAR, RAC

Altri aggiornamenti cui potresti esser interessato ›