Acquisto Biglietti
acquisto VideoPass

Una bella dopietta per Michael Bartholemy

Una bella dopietta per Michael Bartholemy

Pochissime persone erano più felici di Michael Bartholemy in Qatar. I suoi ragazzi in Moto2™ hanno finito sul podio, il suo pupillo in Moto3™ continua a migliorare e, come se non bastasse, un suo ex-pilota ha fatto un debuto impressionante in MotoGP™ ...

Michael, un brillante inizio di stagione per il team Marc VDS in Moto2™!

Sì, è stato buono. Non solo una doppietta, ma anche la pole position. Difficile avere qualcosa di più di quello che siamo riusciti ad ottenere in Qatar. Vincere con un nuovo pilota è sempre qualcosa di gratificante. Sin dai test invernali sapevo del valore di Tito [Rabat], ma non puoi mai dirlo con certezza fino al weekend di gara.

Tito Rabat è apparso molto sicuro e fiducioso in tutta la pre-season...

Già... anche lui è molto concentrato sulla vittoria e sulla sua realizzazione. In realtà , ha messo un sacco di impegno nel test di Almeria e tutti noi abbiamo fatto davvero di tutto per renderlo possibile. Ero così felice ha vinto la gara perché ha dato così tanto per tutto l'inverno. Era come un 'grazie'.

Anche Mika Kallio è andato molto bene, finendo sul podio dopo il brutto incidente sul finire delle qualifiche.

E' stato ovviamente difficile per lui, specie dopo quello che era successo. Sappiamo per certo che lui può finire regolarmente sul podio, ma naturalmente l'incidente di sabato non ha aiutato. La moto è andata completamente distrutta e non l’abbiamo potuta riparare. Avevamo già perso due moto nei test di Phillip Island (una con Mika, l’altra con Tito): poi ancora questo weekend con Mika. Fortunatamente il team Petronas ci ha aiutato con un telaio; senza di loro, sarebbe stato impossibile per Mika prendere parte alla gara, quindi un grande 'grazie' a loro per il loro sostegno, ci ha aiutato enormemente. Ovviamente, un anche grazie a Marc [van der Straten] perché, come sempre, il suo sostegno finanziario è molto, molto importante.

Anche se avete concluso la gara in 1a e 3a posizione, alla fine si è tramutata in una doppietta per effetto della squalifica sfortunata di Takaaki Nakagami…

Non credo che 'sfortunato' sia la parola giusta. Le regole sono molto chiare e anche mostrate in foto. E' tutto molto, molto chiaro. I regolamenti stabiliscono chiaramente che non è possibile utilizzare quel filtro dell'aria che invece era montato sulla moto di Nakagami. Mi ricordo anche che, nel 2010 o 2011, il campionato cambiò a tal proposito proprio per il Qatar ; i motori si riscaldano a causa di tutta la sabbia che c’è nell’aria, che può causare alcuni danni e perdite di potenza. Non riesco a capire perché non hanno semplicemente seguire il libro delle regole.

Tornando ai vostri piloti, potrebbero essere in lotta per il titolo di quest'anno. Sono autorizzati a battagliare per la vittoria per tutta la stagione?

I due hanno totale libertà di combattere insieme e vedere cosa riescono a fare. In tutti questi anni in cui ho girato, credo sia la prima volta che abbiamo fatto doppietta nella gara di apertura, il che significa, ovviamente, essere primo e secondo nella classifica Piloti. E' bello, ma non possiamo adagiarci adesso. Abbiamo sicuramente fatto un buon lavoro durante l'inverno e tutto sembra a posto, ma guardate cosa è successo l'anno scorso: Scott Redding era al comando nel bel mezzo della stagione, poi tutto è andato storto. Dobbiamo continuare a lavorare, con tutta la squadra, rimanendo concentrati per superare le restanti 17 gare. Abbiamo bisogno di punti, podi e vittorie, per quanto ci è possibile, perché - come abbiamo visto con Scott in Australia l'anno scorso - può succedere di tutto.

Non ci sono soltato Rabat e Kallio. In Moto3™ corri col giovane talento Livio Loi, che è andato anche bene in Qatar...

Certo. Fondamentalmente, penso che abbia fatto un lavoro super nelle tre sessioni di prove libere. Nel warm-up era addirittura 11°. In qualifica è stato un pò sotto le aspettative - forse avrebbe potuto fare meglio. Poi è arrivata la gara, con tutto quel caldo, e mi aspettavo almeno un punto. Sarebbe stato bello. Alla fine ha concluso 17° partendo dal 20° posto in griglia; sono sicuro che possiamo migliorare ulteriormente a Austin. Dobbiamo migliorare il nostro ritmo in qualifica e i risultati in gara.

Nel frattempo, il tuo ex-pilota Scott Redding ha fatto il suo debutto nella classe regina MotoGP™. Ha battuto Nicky Hayden a finendo la gara al settimo posto, quale miglior pilota in sella nuova moto Honda RCV1000R.

Devo dire che Scott ha fatto un lavoro fantastico. Penso che l'obiettivo deve sempre essere quello di battere Nicky, che è un ex Campione del Mondo che conosce bene la MotoGP™ dentro-e-fuori. Ci sono alcune differenze: Scott gira con i freni Nissin e sospensioni Showa, mentre Nicky ha i freni Brembo e le sospensioni Ohlins. Ma Scott l’ha passato e poi è scappato via. Ottimo lavoro! Sono molto, molto felice per lui …e dire che poteva finire anche 6° visto  che Crutchlow ha avuto un problem proprio sul rettilineo del traguardo. Quello era proprio il tipo di risultato Scott aveva bisogno!'

Tags:
Moto2, 2014, Mika Kallio, Tito Rabat, Marc VDS Racing Team

Altri aggiornamenti cui potresti esser interessato ›