Acquisto Biglietti
VideoPass purchase

Sandro Cortese si allena per Austin

Settimo in Qatar nove giorni fa con una frattura al piede sinistro, il pilota del team Dynavolt Intact GP ha utilizzato ogni istante nella sua casa in Germania per prepararsi al meglio per la prossima gara di Austin, in Texas.

Dopo essersi qualificato in seconda posizione in Qatar e aver mancato la pole per soli 20  millesimi, Sandro Cortese è stato vittima di un incidente al piede sinistro nel suo ultimo giro. Purtroppo il pilota tedesco ha subito una frattura e una ferita profonda, che ha avuto bisogno di sutura. Nonostante il forte dolore (e il gran gonfiore), il Campione del mondo Moto3 del 2012 si è riallineato sulla sulla griglia appena 24h piú tardi. In gara ha combattuto in condizioni proibitive, finendo all'ottavo posto, poi convertito in 7º a seguito della squalifica di Takaaki Nakagami. Si è trattato ad ogni modo del suo miglior piazzamento da quando ha fatto il salto nella classe Moto2 nel 2013.

Una volta rientrato in Germania, gli è stato diagnosticata emorragia interna in tutto il piede sinistro. Il 24enne ha così dovuto restare a riposo forzato per altri tre giorni, prima di poter riprendere ad allenarsi. Dopo una settimana utilizza ancora le stampelle, ma solo prendersi cura del piede il più possibile.

"Ieri abbiamo tolto i punti e il piede mi sembra messo bene. E' soltanto un pó gonfio ai lati. La cicatrice ora deve guarire da sola. Ecco perché cerco di camminare a piedi nudi e usare le stampelle."

Nel frattempo, il pilota del Dynavolt Intact GP sta lavorando con il suo preparatore atletico Peter Lehmann e si sta concentrando sulla prossima gara:

"Negli ultimi giorni abbiamo lavorato un sacco da seduti. Con boxe e allenamento individuale ho tenuto in forma i muscoli della parte superiore del corpo. Bisogna essere creativi, ma Peter arriva sempre con nuove idee. Ad oggi, cerco di allenarmi due volte al giorno sulla cyclette. A partire da domani andremo in piscina: il nuoto è particolarmente indicato per proteggere la cicatrice e mantenere la circolazione in corso, che è l’ideale anche per ridurre al minimo i lividi."

Ora Sandro ha un'altra settimana a disposizione prima di mettersi in viaggio con la sua squadra per Austin per sferrare l’attacco alla seconda gara della stagione (11 - 13 aprile).

"Penso che faró un altro importante step prima della partenza di martedì. Non sento piú dolore, solo il gonfiore mi dá un pó di fastidio. Sto molto attento e faccio fisioterapia, cerco di camminare il meno possibile per non sforzare il piede ed essere di nuovo in forma per il Texas."

Tags:
Moto2, 2014, Sandro Cortese, Dynavolt Intact GP

Altri aggiornamenti cui potresti esser interessato ›