Acquisto Biglietti
acquisto VideoPass

Lorenzo vuole rifarsi in Texas

Lorenzo vuole rifarsi in Texas

Dopo il difficile inizio di stagione, il pilota spagnolo della Movistar Yamaha MotoGP mira a cancellare la caduta del Qatar con un brillante risultato sul circuito di Austin. Valentino Rossi spera di continuare la serie positiva sul podio.

La seconda prova della stagione, il Red Bull Grand Prix delle Americhe a Austin (Texas), dará  a Jorge Lorenzo la prima occasione per recuperare il gap sui suoi avversari dopo il passo falso al primo giro della gara in notturna a Losail, che lo ha lasciato con un pesante 0 in classifica.

"Dopo un risultato molto deludente in Qatar, aspetto la gara di Austin per cercare di ottenere un buon risultato e dimenticare al più presto tutti gli eventi di Losail", ha detto Lorenzo, giá concentrato sull’importante appuntamento del Campionato dopo il tour della scorsa settimana in Colombia e Messico .

"Il COTA non è stato una delle migliori piste per noi l'anno scorso. Abbiamo avuto qualche difficoltà per adattar la moto al tracciato e ci mancava anche grip, ma alla fine abbiamo grstito bene la gara. Alla fine abbiamo ottenuto un buon risultato, finendo a soli tre secondi dal vincitore", ha continuato il maiorchino, che lo scorso anno ha concluso al 3º posto alle spalle di Marquez e Pedrosa.

"Credo che quest'anno il tasso potrebbe essere anche meglio, perché la nostra moto ha fatto un passo avanti con il cambio seamless e il telaio è abbastanza buono. Inoltre, mi sento quasi in perfetta forma, al cento per cento fisicamente e questo è molto importante per cercare di lottare per la vittoria ovunque."

Valentino Rossi ha avuto un brillante inizio di stagione con un secondo posto a Losail soli 0,259 millesimi dal vincitore Marc Marquez. L’obiettivo del pesarese è di continuare su questo trend e migliorare la 6ª posizione dello scorso anno qui al COTA.

"Ho voglia di correre ad Austin, specialmente dopo la prima gara in Qatar . La stagione è iniziata bene, ma ora dobbiamo confermarci" ha detto il Dottore. "L'anno scorso ho fatto una delle peggiori gare della stagione in Texas e quest'anno voglio capire se possiamo essere competitivi ovunque. Ottenere un buon risultato qui significa molto per me e la Yamaha. Vorrebbe dire che la direzione intrapresa è quella giusta. Cercheremo di fare del nostro meglio per essere competitivi e mi piacerebbe avere lo stesso divertimento del Qatar."

Tags:
MotoGP, 2014, RED BULL GRAND PRIX OF THE AMERICAS, Valentino Rossi, Movistar Yamaha MotoGP

Altri aggiornamenti cui potresti esser interessato ›