Acquisto Biglietti
Acquisto VideoPass

Corsi: ‘se miglioro in qualifica, posso far bene’

Reduce dal duplice 5º posto conquistato in Qatar e in Texas dopo due ardue rimonte nella classe Moto2, il romano del team NGM Foerward Racing analizza il suo inizio di stagione con motogp.com, volgendo lo sguardo alla prossima tappa, senza nascondere un pensiero per la MotoGP.

Cosa ti manca tecnicamente per vincere?

A livello di moto, nulla. Abbiamo una buona base, quella del telaio Kalex 2013, una moto altamente competititva, anche se ci mancano gli ultimi aggiornamenti. Ci manca forse un pó di feeling, abbiamo saltato due test: forse questo ha inciso. Ma tutto sommato siamo messi bene tecnicamente.

La vita da poliziotto ti obbliga a qualche sacrificio?

Per il momento no: finchè faró lo sportivo e corro, la Polizia in questo mi viene incontro. Poi quando smetteró, faró il poliziotto a tempo pieno.

La prossima tappa del Mondiale è l’Argentina, un circuito nuovo per tutti. Pensi di riuscire a fare la differenza?

Si parte tutti alla pari, tranne Terol e Rabat che hanno corso lì giá l’anno scorso. Tito in particolare (che giá sta andando forte) forse sará un pó piú avvantaggiato su quel circuito. Ma comunque abbiamo 4 giorni e chi saprá settar piú in fretta la moto, andrá meglio. Io sono abbastanza veloce a interprestare le piste, ho visto che come tracciato non è difficile.

Sei stato autore di due belle rimonte, sia in Qatar sia in Texas. Non credi che facendo una migliore qualifica potresti arrivare a lottare per il podio?

Si, forse è quello che mancato a Losail e ad Austin. Se parti indietro fai fatica a risalire, perchè il livello è molto alto e c’è tanta bagarre. Forse è proprio dalle qualifiche che sono dipesi i due quinti posti, se pensi che in entrambe le gare al primo giro ero decimo. E’ difficile in quella posizione andar a prendere i primi, che a quel punto avevano giá un buon ritmo.

Se dovessi fare il salto in MotoGP, su quale moto saliresti in questo momento?

Una Factory penso sia il sogno di ogni pilota, ma non ce ne sono molti disponibili in giro. Sicuramente io sceglierei la nostra: la Open del team NGM Forward, penso sia sicuramente un’ottima base per riuscire a far bene nella classe regina.

Tags:
Moto2, 2014

Altri aggiornamenti cui potresti esser interessato ›