Acquisto Biglietti
Acquisto VideoPass

Marquez, quattro su quattro

Il pilota del team Repsol Honda sfrutta un pneumatico in più rispetto ai rivali per firmare il miglior tempo e battere il record di Jerez. Pedrosa, terzo, partirá dalla prima fila.

Marc Marquez ha messo le cose in chiaro sulle sue intenzioni circa la gara di domani a Jerez del Frontera, teatro del Gran Premio di Spagna. Nella sessione delle Q2 il pilota del Repsol Honda ha ottenuto il miglior crono sfruttando al massimo i 15 minuti a disposizione. Marc e il suo team di tecnici hanno scelto di utilizzare ben tre nuove gomme morbide invece delle due che dei rivali, adottando la strategia del cambio-moto rapido. Il Risultato? Quarta pole consecutiva e record del tracciato:

"Sono molto contento di questa pole, perché è stato fortemente combattuta e non mi aspettavo di riuscirci. Qui soffriamo un po' più che in altri circuiti, ma comunque sono allo stesso livello di Jorge [Lorenzo] e Dani [Pedrosa]. All’ultimo momento abbiamo cambiato la strategia: ho chiesto a Santi [Hernández] se era possibile usare tre gomme morbide e mi ha risposto di sì; sono contento di come è andata, ma sappiamo che l’importante arriva domani. Qui Jorge e Dani hanno un gran ritmo."

Con questa strategia, il leader del campionato ha infranto il record della pista che apparteneva a Lorenzo dal 2008,  fermando il cronometro a 1:38:120. Quarta pole consecutiva per il talento di Cervera che lo avvicina all’avvio firmato da Valentino Rossi nel 2002, sempre con Repsol Honda, autore di 5 pole consecutive. Dani Pedrosa, che ha chiuso in testa la sessione delle libere del mattino, ha invece terminato al terzo posto col tempo di 1:38.630:

"Oggi abbiamo compiuto un passo in avanti nella configurazione della moto e abbiamo anche girato più a nostro agio con le gomme da gara. Nelle qualifiche abbiamo cercato di fare del nostro meglio, ma è sempre difficile fare un giro veloce. Domani cercheremo di partire bene e giocarci la gara."

Tags:
MotoGP, 2014, Marc Marquez, Dani Pedrosa, Repsol Honda Team

Altri aggiornamenti cui potresti esser interessato ›