Acquisto Biglietti
acquisto VideoPass

Bradl: ‘il 7º non era quel che ci aspettavamo’

Bradl: ‘il 7º non era quel che ci aspettavamo’

Il pilota LCR Stefan Bradl chiude i 28 giri del GP di Francia con un settimo posto guadagnando punti utili per la classifica mondiale che lo vede mantenere saldamente la sesta posizione.

Il tedesco in sella alla RC213V ha fatto una partenza impeccabile dalla seconda fila imponendo subito il suo passo nel gruppo di testa ma la sua performance è andata scemando quando ha perso confidenza con la sospensione posteriore:

“Sinceramente non sono felicissimo di questo settimo posto perché non era quello che ci eravamo prefissati. Probabilmente il problema deriva dal cambio fatto alla sospensione posteriore tra warm up e gara che doveva darci più aderenza alla massima inclinazione. Però siamo andati nella direzione sbagliata perché ad inizio gara con la gomma nuova ero veloce e costante, ma dopo 6/7 giri non riuscivo più a sfruttare la gomma posteriore.”

“Ho provato a riguadagnare qualcosa in staccata ma a quel punto ero al limite con l’anteriore. Per questo Espargaro e Bautista mi hanno passato con facilità e non potento tenere il passo mi sono limitato a finire in settima posizione. Sono ansioso di andare al Mugello perché è una pista che amo e spero di fare meglio di così”.

Tags:
MotoGP, 2014, MONSTER ENERGY GRAND PRIX DE FRANCE, Stefan Bradl, LCR Honda MotoGP

Altri aggiornamenti cui potresti esser interessato ›