Acquisto Biglietti
acquisto VideoPass

Miller straordinario a Le Mans

Miller straordinario a Le Mans

L’australiano del Red Bull KTM Ajo vince il Monster Energy Grand Prix de France al termine di una gara eslatante. Sul podio con lui, Alex Rins (Estrella Galicia 0,0) e Isaac Viñales (Calvo Team).

Una gara esaltante, ricca di sorpassi e di colpi scena, quella che ci ha regalato la categoria cadetta questa domanica mattina. A spuntarla alla fine è stato l’australiano Jack Miller, che ha ha preso il comando negli ultimi giri ingaggiando un bel duello con il poleman Efren Vazquez, autore di una strepitosa rimonta dopo un contatto iniziale con Marquez. Il suo compagno di squadra Rins sale sul podio, così come il connazionale Isaac Viñales.

Scatta bene Efren Vazquez ma nella seconda ‘esse’ è il leader del Campionato Jack Miller (Red Bull KTM Ajo) a prendere il comando inseguito proprio dal poleman e dal connazionale Alex Rins (Estrella Galicia): in poche curve, i primi tre giá mettono un primo margine sul gruppo degli inseguitori, guidato dal ‘padrone di casa’ Alexis Masbou (Ongetta-Rivacold).

Il francese tiene a bada Isaac Viñales (Calvo Team) e le altre Honda di John McPhee e Alex Marquez, che fa subito segnare il giro piú veloce. Romano Fenati (Sky Racing VR46) guida un poker di italiani di cui fanno parte Bastianini, Bagnaia e Antonelli. Cade JuanFran Guevara, mentre Karel Hanika scivola via ma riesce a riprendere la corsa.

I tre di testa iniziano a darsi fastidio a vicenda e favoriscono in tal modo l’aggancio degli agguerriti centauri alle loro spalle: i primi 7 piloti sono racchiusi in meno di 1". Niccoló Antonelli (Juior Team GO&FUN Gresini) si auto-elimina e saluta la compagnia.

All’8º giro si scaldano gli animi: Alex Rins prende il comando delle operazioni e inizia a scappare, le KTM di Jack Miller e Isaac Viñales iniziano a incrociare le traiettorie; nella curva prima del traguardo Alex Marquez, che nel frattempo era arrivato nel gruppo di testa, si tocca con Efren Vazquez e per poco non finiscono entrambi per terra.

Il poleman si riaccoda in 10ª posizione, ma ormai il branco è compatto e si ripetono staccate e controsorpassi al limite. Chi ne beneficia è Alex Rins che, a suon di giri veloci, pone un secondo e mezzo dal proprio compagno di squadra Marquez, le due Honda Estrella Galicia sono ora al comando resistendo agli attacchi delle KTM di Miller e Viñales.

Alex Marquez (2º) tenta di ricucire lo strappo, ma è Efren Vazquez (SaxoPrint-RTG) a compiere un capolavoro: una straordinaria rimonta, dopo lo scivolone dovuto al contatto con Marquez, dalla 10ª alla 3ª posizione. Raggiunto il rivale, gli restituisce il favore e lo passa senza appelli, avendo ormai solo Rins nel suo mirino. Lì, ad appena mezzo secondo.

Costretto al ritiro Romano Fenati, mentre occupava la sesta posizione a cinque giri dal termine. Efren Vazquez è una furia, agguanta Rins che tenta una timida riposta ma nulla puó contro la foga del 27enne di Rekalde. Negli ultimi 2  giri gli spagnoli si sentono sicuri di poter piazzare un bel triplete, ma hanno fatto i conti senza Miller.

L’australiano del team ufficiale KTM balza in testa e con un ultimo giro magistrale tenta l’allungo. Vazquez lo affianca, ma Miller gli chiude la porta e lo costringe a alzare la moto; passano dentro anche Rins e Viñales. Il leader non molla e va conquistare la sua terza vittoria stagionale, regalando impennate e saluti al pubblico in delirio.

Quarto posto di Francesco Bagnaia; per effetto del ritiro del suo team mate Romano Fenati, Jack Miller sale in classifica a 104 punti, incrementando di fatto il suo vantaggio di ben trenta lunghezze sul rivale ascolano dello Sky Racing VR46. 

Guarda qui risultati della gara della classe Moto3™ a Le Mans

Tags:
Moto3, 2014, MONSTER ENERGY GRAND PRIX DE FRANCE, RAC

Altri aggiornamenti cui potresti esser interessato ›