Acquisto Biglietti
Acquisto VideoPass

Rossi parla del talento di Marquez e del momento di Lorenzo

Il nove volte campione ha scherzato sul fatto che avrebbe voluto incrociare Marc Marquez nella sua carriera quando aveva 22 anni. Il persarese della Movistar Yamaha ha terminato per la seconda volta consecutiva dietro lo spagnolo nell’ultimo Gran Premio disputatosi domenica scorsa a Le Mans.

Nelle prime cinque gare  del 2014, in ben tre occasioni Rossi ha concluso al secondo posto assoluto dietro Marquez. A Le Mans, il pesarese della Movistar Yamaha MotoGP ha condotto la corsa fino a quando ha commesso un piccolo errore alla Bleu Esses. Rossi ha poi continuato a chiacchierare con Marquez nella conferenza stampa post-gara.

"E’ molto semplice: io voglio vincere” esordisce Rossi. "Vengo da un anno non esaltante, e da altri due precedenti in cui i miei risultati sono stati buoni, quindi adesso sono molto contento del mio lavoro.”

"Sai ... Marquez è chiaramente un pezzo di prima classe! Già l'anno scorso l’avevo capito e mi dicevo: 'f ***!' Avrei voluto incontrarlo quando avevo 22 anni! Comunque, lui rappresenta una buona motivazione, perché il livello è così alto e se si vuole batterlo, bisogna dare più del 100%."

Rossi ha speso inoltre qualche parola sul suo compagno di squadra Jorge Lorenzo - ultimo Campione del Mondo prima di Marquez -  che si trova atualmente a 80 punti dietro dal del team pilota Repsol Honda quando se n’è andato già un quarto della stagione 2014.

"Capisco Jorge", ha continuato Rossi. "Personalmente, mi trovo in una situazione diversa. Per me, per essere sul podio alle spalle di Marc è accettabile. So che posso provare a combattere con lui, sono più rilassato. Per Jorge, è diverso perché vuole vincere. L'anno scorso, Jorge ha fatto delle gare impressionanti: è stato il migliore anno della sua carriera, anche se alla fine non ha vinto il campionato.

"Quest'anno, Marc ha più esperienza e la Honda è tecnicamente messa meglio rispetto alla Yamaha, Jorge quindi è un po' frustrato perché sa che è del tutto impossibile e lui non vuole essere secondo, quindi non è felice."

Il campionato riprendrà al Mugello con Rossi che nella ‘gara di casa’ spegnerà le 300 candeline della carriera dal suo debutto nella classe 125cc nel 1996. Da allora, sono passati 9 titoli mondiali.

Tags:
MotoGP, 2014, Marc Marquez, Valentino Rossi

Altri aggiornamenti cui potresti esser interessato ›