Acquisto Biglietti
VideoPass purchase

Iannone: 'so di poter fare bene qui'

Grande risultato per il Pramac Racing Team oggi sulla pista di casa del Mugello. Andrea Iannone, dopo aver fatto segnare il record di velocità con 349,6 Km/h, guadagna la seconda posizione della griglia di partenza del Gran Premio.

Questa mattina, durante la terza sessione di prove libere, l’abruzzese del team Pramac Racing ha replicato il suo miglior tempo di ieri, ottenendo il decimo posto e l’accesso diretto alla Q2. Durante la seconda sessione di qualifiche, il pilota di Vasto dimostra immediatamente di essere veloce guadagnando la seconda posizione in griglia di partenza, a soli 180 millesimi dalla pole, facendo registrare registrare un eccezionale 1:47.450.

“Sono molto contento di aver conquistato la prima fila per la prima volta in MotoGP. Questa pista mi piace molto, in questo circuito si respira aria di casa. So di poter fare bene e di poter mantenere un buon ritmo di gara perché in passato ho ottenuto dei buoni risultati su questo tracciato. Ringrazio il Team e la Ducati per il supporto che mi danno.”

Anche il pilota Yonny Hernandez, conclude quest’ultima giornata di prove con un notevole miglioramento rispetto al tempo fatto segnare questa mattina, aggiudicandosi la tredicesima posizione.

Nel corso della terza sessione di prove libere, il colombiano riprende il lavoro che non è riuscito a portare a termine ieri a causa della rischiosa condizione dell’asfalto. Durante la FP4 riesce subito a migliorarsi, dimostrandosi molto competitivo e determinato. Nel corso della prima sessione di qualifiche, conquista la tredicesima posizione sulla griglia di partenza, perdendo per meno di due decimi l’accesso alla QP2.

“Rispetto a ieri ho avuto molto più feeling con la moto, sono riuscito a migliorare il mio tempo scendendo sotto 1’49’’. Ho dato dei consigli al team per apportare delle migliorie alla moto in modo di riuscire a frenare in curva e a ripartire immediatamente. E’ andata bene e sono molto contento. Ringrazio il team per il lavoro svolto.”

Tags:
MotoGP, 2014, Andrea Iannone, Pramac Racing

Altri aggiornamenti cui potresti esser interessato ›