Acquisto Biglietti
acquisto VideoPass

Iannone: ‘ho preso il ritmo troppo tardi’

Iannone: ‘ho preso il ritmo troppo tardi’

Il pilota di Vasto del team Pramac Racing conclude al sesto posto sul difficile tracciato di Assen, reso ancor piú insidioso dalla pioggia caduta poco prima dell’inizio della corsa.

Le condizioni climatiche influenzano ancora una volta la giornata di Assen, obbligando i piloti a drastici cambi di setup. Alle 13:45, come da programma, apre la pit-lane per il giro di schieramento, ma un acquazzone costringe la Race Commission a rimandare la partenza. La corsa viene dichiarata “gara bagnata” ma la pioggia nel frattempo ha smesso di cadere. Andrea Iannone e il compagno di squadra Yonny Hernandez si schierano in griglia nella speranza di aver fatto la scelta giusta.

Durante il warm up lap, di nuovo la pioggia. Andrea Iannone, che aveva scelto di partire con le gomme da bagnato riesce a tenere testa ai suoi rivali perdendo solo una posizione. Al secondo giro smette di piovere e piano piano l'asfalto inizia ad asciugarsi. Al sesto giro Andrea decide di rientrare nel box per il cambio di moto con gomme slick. Rientra in pista a metà classifica, giro dopo giro si fa strada fra i suoi avversari compiendo diversi sorpassi, e in questa gara che sembra non finire mai Andrea Iannone porta a casa il suo miglior piazzamento in MotoGP per la seconda volta quest’anno con la sesta posizione:

“Oggi si è presentata una situazione difficile, è stato complicato decidere se uscire con la moto da asciutto o da bagnato. Rispetto all'anno scorso mi sono trovato molto meglio malgrado queste condizioni climatiche. Peccato che ci ho messo un po’ prima di trovare un buon passo nei primi giri, perché secondo me avrei potuto finire la gara in qualche posizione più avanti. Quando ho preso il ritmo, giravo sugli stessi tempi di Dovizioso, ma sono contento di questa sesta posizione che è sicuramente un buon risultato. Ringrazio il team e la Ducati per il supporto.”

Diversa invece la gara per Yonny Hernandez (EnergyT.I. Pramac Racing) che decide di partire con le gomme slick; purtroppo la pioggia dei primi due giri spiazza il pilota colombiano che si vede obbligato a rientrare per cambiare moto con gomme da pioggia e perdere tempo prezioso. Con l’asciugarsi della pista ,Yonny è costretto  a tornare nuovamente al box al quinto giro per risalire sulla moto con le gomme d’asciutto e a causa di questo ennesimo cambio, per la prima volta in questa stagione non raggiunge l'obbiettivo di finire la gara in zona punti.

Tags:
MotoGP, 2014, IVECO DAILY TT ASSEN, Andrea Iannone, Pramac Racing

Altri aggiornamenti cui potresti esser interessato ›