Acquisto Biglietti
Acquisto VideoPass

Lorenzo si confessa a ‘After the Flag’

Nell'ultimo episodio di After the Flag il quattro volte Campione del Mondo Jorge Lorenzo ci svela un lato della sua filosofia nelle corse  e parla delle sue prestazioni mostrate finora in questa prima parte del 2014.

Il pilota della Movistar Yamaha MotoGP aveva terminato la scorsa stagione in uno stato di forma incredibile, con nove podi consecutivi e tre vittorie nelle ultime tre gare, inclusa quella nell’ultima gara di Valencia, che nonostante tutto ha assegnato il titolo a Marc Marquez.

Tuttavia, dopo l'intervento chirurgico in inverno, il cui recupero si è rivelato piú difficile di quanto previsto, e alcune variazioni del suo pacchetto tecnico, in questa stagione il vincitore del titolo della classe regina 2010 e il 2012 non è stato piú in grado di salire sul gradino più alto del podio.

Parlando con motogp.com nello speciale ‘After the Flag’, Lorenzo spiega: “Quest’anno il mio vero potenziale non si è ancora manifestato. Al Mugello e in Argentina sono salito sul podio, ma anche al Montmeló sono stato veloce per tutto il weekend.”

"Ma c'è qualcosa che non gira per il verso giusto con la mia moto, forse per il mio stile di guida. Il mio feeling è cambiato. Quest’anno un litro in piú o in meno di carburante rendono il motore Yamaha un po' più aggressivo appena si sfiora l’acceleratore. Se poi ci metti anche le nuove gomme che sono più dure quest'anno, e alle mie non perfette condizioni fisiche a inizio stagione, capisci subito che si tratta di tre fattori che hanno influito sulle mie prestazioni. Era difficile poter essere competitivi."

Per fortuna Lorenzo adesso si sente più forte, quando siamo arrivati quasi al giro di boa della stagione. "Ora sto meglio fisicamente" afferma il maiorchino, "inoltre dopo il Montmeló abbiamo provato una modifica sull'elettronica che ha rerso la moto più simile a quello dell'anno scorso e adesso interpreto meglio anche le gomme. Ho quasi risolto i tre punti di cui ti parlavo prima."

E sul suo approccio alle gare ‘Por Fuera’ risponde: "Quando sei tu a sorpassare, ti diverti; se invece gli altri ti passano, allora ti diveri un pó meno! Ma è l'essenza di questo sport. A nessuno piace una gara in cui un pilota va a vincere in solitaria. Vincere così sta bene a un pilota, ma non al pubblico."

“Anch’io quando sono tra gli spettatori voglio vedere della competizione in uno sport. L’anno scorso in mote gare c’era un bell’agonismo tra e Marc [Marquez]. Quest’anno il livello delle battaglie si è alzato. Penso che il nostro sport non sia mai stato tanto spettacolare come ora.”

Tags:
MotoGP, 2014

Altri aggiornamenti cui potresti esser interessato ›