Acquisto Biglietti
acquisto VideoPass

La storia del Gran Premio di Germania

La storia del Gran Premio di Germania

Con l’eniMotorrad Grand Prix Deutschland di scena al Sachsenring questo weekend, si correrá per la 76esima volta sul suolo tedesco.

Qui di seguito, aneddoti e personaggi che hanno fatto la storia del Gran Premio di Germania:

- Il primo evento motociclistico tedesco ebbe luogo nella Germania Ovest nel 1952 presso il Solitude, circuito che raggiungeva una capacitá di 400,000 spettatori. L’irlandese Reg Armstrong vinse in sella alla Norton le gare della 350cc e della 500cc. I padroni di casa Rudi Felgenheier su DKW e Werner Haas su NSU, vinsero rispettivamente le gare della 250cc e della 125cc

- Il primo Gran Premio della Germania dell’Est si tenne al Sachsenring nel 1961. Il tracciato originale utilizzato fu un circuito cittadino della distanza di 8.73 km

- L’evento nella Germania dell’Est continuó a tenersi al Sachsenring sino al 1972, quando i circuiti cittadini furono ritenuti troppo pericolosi per i Grand Prix

- In Germania Ovest invece si corse ininterrottamente dal 1952 al 1990, anno dell’unione della nazione tedesca. Quattro fuorono i tracciati utilizzati in quel lungo periodo: Solitude, Schotten, Nurburgring and Hockenheim

- Nei primi anni dall’unione (1991-1994) il Grand Prix si tenne in quell di Hockenheim, seguito nelle successive tre edizioni al Nurburgring e quindi dal 1998 presso il nuovo tracciato del Sachsenring

- In aggiunta a quanto riportato sopra, dobbiamo ricordare anche un altro scenario in Germania: quello del Baden-Wurtemberg, svoltosi nel 1986 ad Hockenheim ma esclusivamente dedicato alle classi 80cc e 125cc

- Il rinnovato circuito del Sachsenring misurava inizialmente 3.508 km, con una breve sezione che comprendeva ancora l’originale tracciato cittadino. Dopo successivi interventi occorsi nel 2001 e nel 2003, il layout è stato ridotto agli attuali 3.671 km

- Sará dunque la 17esima volta che il Campionato del Mondo fará tappa al nuovo tracciato del Sachsenring

- Da quando il Sachsenring fu riammesso nel calendario nel 1998, in ben sei occasioni i piloti di casa hanno finite sul podio: Ralf Waldmann si classificó terzo nella gara della 250cc nel 1999, Steve Jenkner ottenne lo stesso piazzamento nella corsa delle 125cc del 2002, Stefan Bradl finì secondo nella classe 125cc nel 2008 e nella categoria Moto2™ nel 2011, con Sandro Cortese terzo in 125cc nel 2010 e vincitore della Moto3™ nel 2012

- Dall’introduzione dei quattro tempi della classe MotoGP™ nel 2002, tra i costruttori la Honda ha ottenuto otto successi al Sachsenring, seguita dalla Yamaha con tre e dalla Ducati con una.

Tags:
MotoGP, 2014, eni MOTORRAD GRAND PRIX DEUTSCHLAND

Altri aggiornamenti cui potresti esser interessato ›