Acquisto Biglietti
acquisto VideoPass

Marquez e Pedrosa dettano legge in Germania

Marquez e Pedrosa dettano legge in Germania

Settima pole del leader del Mondiale, secondo posto per Dani Pedrosa caduto nella sessione delle qualifiche ufficiali mentre occupava provvisoriamente la prima posizione.

I piloti del team Repsol Honda hanno mostrato tutto il loro potenzianle nella seconda giornata del Gran Premio di Germania, in cui entrambi possono vantare un palmares di tutto rispetto. Marc Márquez ha allungato la sua striscia positiva di primati ottenendo la settima pole position stagionale su nove round.

Dopo le ultime due sessioni di libere, nelle Q2 Marquez è sceso in pista con la seconda gomma morbida, riuscendo a stracciare il record della pista che apparteneva a Casey Stoner dal 2008, facendo segnare il crono di 1’20”937:

"Nonostante la caduta di ieri, non abbiamo perso la concentrazione. Nelle ultime tornate delle libere abbiamo acapito di avere un buon ritmo e di poter lottare per la pole. Con la prima gomma non mi sono travato bene; invece con la seconda ho notato subito che avevo maggior grip e ho potuto fare il giro piú veloce. Partire davanti domani in gara è importante perchè questo è un circuito sul quale è difficile superare".

Al secondo posto in griglia si è classifica il suo compagno di squadra, Dani Pedrosa, il quale deteneva il miglior tempo provvisorio della sessione, proprio nel momento in cui è caduto alla curva1:

"Abbiamo un buon ritmo e abbiamo disputato delle buone qualifiche, nonostante la caduta, avvenuta per colpa mia, per fortuna non mi sono fatto niente. Voglio peró ringraziare i miei meccanici avermi rimesso a posto la moto con cui ero caduto ieri. Domani invece cercheró di fare del mio meglio, spero solo che il meteo regga".

Tags:
MotoGP, 2014, eni MOTORRAD GRAND PRIX DEUTSCHLAND, Marc Marquez, Dani Pedrosa, Repsol Honda Team

Altri aggiornamenti cui potresti esser interessato ›