Acquisto Biglietti
acquisto VideoPass

Rabat domina a Brno e batte Kallio

Rabat domina a Brno e batte Kallio

Il leader della classifica iridata domina la gara dall’inizio alla fine avendo ragione del proprio compagno di squadra. Primo podio per Sandro Cortese nella classe intermedia Moto2™.

Parte bene il pole-man e leader del mondiale Tito Rabat (Marc VDS Racing) seguito dalla sorprendente Speed Up di Sam Lowes. L’altro prentendente al titolo, Mika Kallio, si libera di Cortese, Aegerter e Luthi e si mette all’inseguimento del suo compagno di squadra. Intanto, alla Curva3, cadono Baldassarri e Mathias. Nelle prime battute il finlandese è inarrestabile e, a suon di giri veloci, si porta in seconda posizione riducendo il gap da Rabat.

Ma il leader del Mondiale sente il fiato sul collo e stampa il record del circuito con un giro record, ristabilendo le distanze; poi, non domo, inizia addirittura ad alzare il ritmo che il finalendese non riesce a reggere. Sam Lowes si ritira, lasciando il terzo posto saldamente nelle mani di Sandro Cortese (Dynavolt Intact GP); subito dietro si accende la bagarre tutta svizzera tra Tom Luthi (Interwetten Paddock) e Dominique Aegerter (Technomag carXpert). Un altro pilota elvetico, Robin Mulhauser si rende invece protagonista di uno scontro con la wild-card Popov.

Il campione del mondo Moto3 in carica, Maverick Viñales (Paginas Amarillas HP 40), è autore di una straordinaria rimonta che dalla 17ª casella della griglia di partenza lo vede risalrire rapidamente sino alla sesta posizione assoluta. Il rookie della classe intermedia arriva addirittura a ridosso dei due svizzeri che lo precedono.

L’ordine di arrivo della classe Moto2™ a Brno

La classifica iridata piloti Moto2™ dopo 11 round

A 6 giri dalla fine inizia a cadere una leggera pioggia, segnalata prontamente con le bandiere dai commissari in pista. Cala il ritmo e le posizioni si rincongiungono. Rabat ha un vantaggio di quasi 3" da amministrare su Kallio, mentre per il 4º posto si è ormai ai ferri corti: Viñales, forte della velocitá di punta piú elevata in rettilineo, si fa vedere da Aegerter e Luthi. Il suo compagno di squadra nel team di Sito Pons, Luis Salom, è invece costretto a prendere la via dei box.

Tito Rabat  non commette errori e va a conquistare la sua quinta vittoria stagionale, l’ottava della sua carriera, ristabilendo le gerarchie all’interno del team specie nei confronti di Mika Kallio, suo compagno di squadra e diretto rivale nella corsa al titolo. Il finlandese è ora a 12 lunghezze di distanza. Ottimo terzo posto per Sandro Cortese che rappresenta anche il primo podio dell’italo-tedesco nella classe intermedia Moto2.

Tags:
Moto2, 2014, bwin GRAND PRIX ČESKÉ REPUBLIKY, RAC

Altri aggiornamenti cui potresti esser interessato ›