Per la prima volta su motogp.com?Registrati qui

Acquisto Biglietti
acquisto VideoPass

Le Ducati svettano nel piovoso venerdì di Misano

Le Ducati svettano nel piovoso venerdì di Misano

Andrea Dovizioso (Ducati Team) e Yonny Hernandez (Energy T.I. Pramac Racing) chiudono al comando le sessioni della prima giornata caratterzzata dalla pioggia e da numerose scivolate. Danilo Petrucci (Octo IodaRacing) è 5º; ai margini della top ten Iannone (9º) e Rossi (10º).

Nella prima giornata del Gran Premio di San Marino e della Riviera di Rimini, il maltempo si abbatte sul Misano Wolrd Circuit ‘Marco Simoncelli’, teatro del tredicesimo appuntamento della stagione 2014.

La Ducati inizia il Gran Premio di casa col piede giusto, chiudendo in testa con i suoi piloti entrambe le sessioni libere della prima giornata. Per effetto della combinata dei tempi, è il forlivese Andrea Dovizioso (Ducati Team) a conquistare il miglior crono con 1’49”195, che lo proietta in testa, nonostante una scivolata.

La doppietta della casa di Borgo Panigale si concretizza con l’ottima seconda posizione di Yonny Hernandez: il colombiano del team satellite Pramac ha concluso le FP1 del mattino al comando, non riuscendosi poi a migliorare nel pomeriggio, ma mettendo comunque al sicuro un gran risultato.

A soli 46 millesimi troviamo la prima Honda factory di Dani Pedrosa: il veterano di Sabadell è riuscito a limare circa 4”1 al proprio riferimento cronometrico della mattinata, piazzandosi davanti al compagno di squadra.

Fuori dalla prima fila virtuale, dunque, il Campione del Mondo Marc Marquez (Repsol Honda). L’attuale leader della classifica iridata prende paga dal suo team mate ma appare evidente che il talento di Cervera sia concentrato in ottica qualifiche di domani pomeriggio.

Straordinaria sopresa in quinta posizione: a regalarla a tutti i tifosi accorsi quest’oggi al circuito nonostante la pioggia è Danilo Petrucci, mai così avanti in una sessione! Il ternano dell’Octo IodaRacing Team è apparso in gran spolvero quest’oggi e finalmente a suo agio sulla sua moto dopo il recupero dall’infortunio di metá stagione.

Chiude la seconda fila lo spagnolo Pol Espargaró (Monster Yamaha Tech3): il Campione del Mondo Moto2 in carica è risultato essere anche la prima Yamaha della graduatoria dei tempi di questo rocambolesco venerdì grazie al tempo di 1’50”761.

Ad appena 87 millesimi, Stefan Bradl: il tedesco della LCR Honda apre la terza fila provvisoria portando la sua Rc213v in piena top ten tra i tanti agguerriti rivali.

Non ultimo il quattro-volte Campione del Mondo, Jorge Lorenzo. Il maiorchino della Movistar Yamaha, che qui vanta un palmares da far invidia a tutti (con le ultime tre edizioni vinte) non è riuscito ad andare oltre l’ottavo tempo mentre il suo compagno di squadra, Valentino Rossi, chiude la top ten.

Stretto nella morsa delle due M1 ufficiali, Andrea Iannone (Pramac Racing). Il pilota di Vasto precede dunque il ‘Dottore’ e per soli 62 millesimi non è riuscito a scavalcare Lorenzo. C’è da scommettere che domani vorrá migliorare davanti al proprio pubblico.

La classe regina scenderá nuovamente in pista domani alle ore 09:55 per le FP3 del mattino; quindi le FP4 alle ore 13:30, a precedere le Q1 e Q2 che scatteranno invece alle ore 14:10 per decretare lo schieramento di partenza del tredicesimo round della stagione 2014.

I tempi della prima giornata della classe MotoGP™ a Misano

Tags:
MotoGP, 2014, GP TIM DI SAN MARINO E DELLA RIVIERA DI RIMINI, FP2, Andrea Dovizioso, Ducati Team

Altri aggiornamenti cui potresti esser interessato ›