Per la prima volta su motogp.com?Registrati qui

Acquisto Biglietti
acquisto VideoPass

Iannone: 'la prima fila davanti ha più gusto'

Iannone: 'la prima fila davanti ha più gusto'

L'aria di casa fa bene ad Andrea Iannone, che domani davanti al suo pubblico scatterà dalla prima fila, in seconda posizione.

Il pilota di Vasto è stato autore di una qualifica magistrale, interpretando al meglio gli ultimi minuti di qualifica. Prima fila per la terza volta in questa stagione grazie anche al buon lavoro dei tecnici che sono riusciti a mettere in pista una moto al top nonostante le incertezze e i ritardi causati dal maltempo di ieri:
 
“Sono veramente soddisfatto del risultato di oggi! E’ stata sicuramente la mia miglior qualifica quest’anno. È la terza volta che riesco a partire in prima fila, ma fare questo risultato a casa e davanti ai miei tifosi ha più gusto. Qui a Misano è molto importante partire davanti per riuscire a trovare subito un buon ritmo perché se rimani imbottigliato è molto difficile recuperare posizioni. Sapevo che usando la gomma morbida avrei avuto qualche vantaggio in più. Per la gara di domani voglio fare una buona partenza, in più abbiamo un'idea per migliorare il setting della moto che può allungare la vita della gomma. Ringrazio tutto il team e la Ducati per il supporto che mi danno.”
 
Anche Yonny Hernandez è stato autore di una prestazione da cardiopalma. Per tutto il Q1 ha battagliato con Bradl e Crutchlow per entrare in Q2. Il pilota colombiano ha avuto la meglio su entrambi proprio all'ultimo giro disponibile e si è conquistato con autorevolezza l'accesso alla seconda sessione di qualifiche. Yonny ha concluso la Q2 in undicesima posizione con il tempo di 1’34.283 ed è soddisfatto della continuità che gara dopo gara sta acquisendo in qualifica. Domani cercherà di restare incollato ai dieci piloti davanti a lui nella speranza di poter sferrare l'attacco vincente:
 
“Sono felicissimo di essere riuscito a qualificato alle Q2 dove sono riuscito a migliorare leggermente rispetto alle Q1. Credo che se avessi avuto la possibilità di usare un anteriore nuovo durante la seconda sessione di qualifiche sarei riuscito a fare ancora meglio. Ma va bene così ho raggiunto il mio obiettivo delle Q2. Penso che domani farò una bella gara. L’unico punto interrogativo, come sempre, è la durata delle gomme ma farò del mio meglio per partire bene e spingere forte fino alla fine della gara.”

Tags:
MotoGP, 2014, GP TIM DI SAN MARINO E DELLA RIVIERA DI RIMINI, Andrea Iannone, Pramac Racing

Altri aggiornamenti cui potresti esser interessato ›