Per la prima volta su motogp.com?Registrati qui

Acquisto Biglietti
acquisto VideoPass

Lo sviluppo del software MotoGP™ congelato a metà 2015

Lo sviluppo del software MotoGP™ congelato a metà 2015

La Grand Prix Commission ha aggiornato le norme in materia di sviluppo del software standard della classe MotoGP™ e del peso minimo dei prototipi nel 2015.

La Grand Prix Commission, composta da Carmelo Ezpeleta (CEO Dorna), Ignacio Verneda (Direttore Esecutivo FIM), Hervé Poncharal (IRTA) e Takanao Tsubouchi (MSMA), alla presenza di Javier Alonso (Dorna) e Mike Trimby (Segretario IRTA) in una riunione tenutasi il 13 settembre 2014 a Misano, ha preso la seguente decisione:

 

Regolamento Tecnico – Effettivo dal 2015

Sviluppo Software standard per la classe MotoGP™

I Costruttori sono autorizzati a utilizzare e sviluppare il proprio software sino al 30 giugno 2015. Dopo tale data, non sarà possibile aggiornare il software, se non per risolvere i piccoli problemi che possono influire sulla sicurezza.

Dal 1° luglio 2015, i Costruttori condivideranno i loro programmi sullo sviluppo del software standard 2016. Il software in questione sará basato su quello utilizzato attualmente dalle moto della categoria Open.

I Costruttori che al momento non partecipano al Campionato possono continuare ad utilizzare e sviluppare il proprio software nel 2015, ma possono essere invitati a partecipare allo sviluppo del software standard.

È stato inoltre approvato un regolamento tecnico dettagliato sull'uso dei sensori certificati e degli altri dispositivi.

 

Pesi minimi delle moto nella classe MotoGP™

Il peso minimo di una moto 1000cc sarà ridotto di 2 kg, passando da 160 kg a 158 kg.

Questo tema potrebbe essere rivisto nel corso del 2015 prendendo in considerazione la possibilità di un'ulteriore riduzione di 2 kg nel 2016. 

Una versione aggiornata dei FIM Grand Prix Regulations, inclusi i dettagli delle modifiche decise in questo fine settimana, sarà disponibile qui a breve.

Tags:
MotoGP, 2014, GP TIM DI SAN MARINO E DELLA RIVIERA DI RIMINI

Altri aggiornamenti cui potresti esser interessato ›