Per la prima volta su motogp.com?Registrati qui

Acquisto Biglietti
acquisto VideoPass

Rabat batte Kallio e si conferma leader

Rabat batte Kallio e si conferma leader

Per la terza volta consecutiva lo spagnolo del team Marc VDS Racing ha la meglio sul proprio compagno di squadra, che era scattato dalla pole position. Il francese Johann Zarco porta la Caterham sul terzo gradino del podio.

Si spengono i semafori per la gara della classe Moto2™ e il pole-man Mika Kallio (Marc VDS Racing) parte a fionda bruciando tutto il gruppo degli inseguitori guidato dal proprio compagno di squadra Tito Rabat. Nelle prime battute è Ricard Cardus (Tech3) a mettersi in luce, inclazato da Dominique Aegerter (Technomag carXpert) e da Johann Zarco (AirAsia Caterham).

Dietro di loro, si accende la ‘febbre gialla’ con la bagarre tra il rookie Maverick Viñales (Paginas Amarillas HP 40) e Tom Luthi (Interwetten Paddock). Al terzo passaggio il leader del mondiale inizia a recuperare decimi preziosi al proprio team mate, mentre Cardus viene ripreso e superato da Zarco e Aegerter.  

Al quinto giro cade Azlan Shah (Idemitsu Honda Asia). Nel frattempo al vertice della corsa, il distacco tra i due compagni di squadra che stanno cannabalizzando il mondiale si attesta intorno a 1"2. Al decimo giro anche Nico Terol (Mapfre Aspar), al rientro dopo una gara d’assenza per problemi muscolari, saluta la compagnia per la rottura della catena.

Anche Jonas Folger (AGR Team) si rifá sotto, inserendosi nel secondo gruppo e venendo ben presto ai ferri corti con Cardus: lo spagnolo peró esagera e finisce nella ghiaia. Il piú in palla di tutti appare esser Maverick Viñales che, forte del suo stile aggressivo, passa in sequenza gli svizzeri Aegerter e Luthi, fino a raggiungere la quarta posizione provvisoria e mettendo Zarco nel mirino.

A otto tornate dalla fine, la chiave di svolta: dopo aver rosicchiato decimi su decimi, il leader della classifica riesce a prendere il fuggitivo Kallio e a passarlo senza appelli. Il finlandese è affetto da problemi di gomme ed è costretto ad accontentarsi del secondo posto.

Nel finale l’altro rookie della classe intermedia Jonas Folger è costretto a rientrare per un Ride Through chiudendo così in diciannovesima posizione una gara brillante che l’aveva visto lottare per la settima piazza.

Per Tito Rabat si tratta della settima vittoria stagionale, la terza consecutiva peraltro sul proprio compagno di squadra, sempre secondo in queste ultime tre occasioni. In classifica iridata lo spagnolo incrementa il suo vantaggio di altre cinque lunghezze, portando il divario a un totale di 22 punti. Dopo il round in Catalunya, per Zarco e la Caterham si tratta della seconda volta sul podio.

L’ordine di arrivo della classe Moto2™ a Misano

Le classifiche Piloti & Costruttori Moto2™ dopo 13 round

Tags:
Moto2, 2014, GP TIM DI SAN MARINO E DELLA RIVIERA DI RIMINI, RAC

Altri aggiornamenti cui potresti esser interessato ›